Mercoledì, 19 Maggio 2021
Cronaca

Bus in scarpata, frase choc su Facebook: "Quaranta morti, tra cui nessun italiano"

Bossa (Pd): "Siamo di fronte all'ennesimo singulto di razzismo, in salsa probabilmente nordista, che in genere ci lascia abbastanza indifferenti. In questo caso, però, lo sfregio è profondo, perché si colpisce nel momento di un enorme dolore"

Bus in scarpata

Disumane, assurde, ma tremendamente reali, le frasi razziste diffuse su Facebook contro le vittime del bus finito nella scarpata. "Purtroppo, anche in una circostanza così tragica, non è mancato l'ormai rituale appuntamento con il razzismo'': così la deputata napoletana del Pd Luisa Bossa, è intervenuta ieri in aula alla Camera per segnalare il caso delle frasi razziste pubblicate su un gruppo Facebook contro le vittime della tragedia di Monteforte Irpino.

''La celebrazione a Pozzuoli dei funerali delle vittime del tragico incidente ci ha commosso. Un momento di grande dolore, per una tragedia che ha sconvolto tutti noi. O quasi tutti. Un gruppo su Facebook, infatti, dal titolo Italian Average Guy, ha pubblicato un post che recitava così: Precipita pullman vicino Avellino: 40 morti tra cui nessun italiano. Una frase che allude all'origine meridionale delle vittime, le quali, per questa brillantissima mente, non appartengono evidentemente alla nazione italiana''.

''Siamo di fronte all'ennesimo singulto di razzismo, in salsa probabilmente nordista, che in genere ci lascia abbastanza indifferenti perché espresso sempre da menti piccole. In questo caso, però, lo sfregio è profondo, perché si colpisce nel momento di un enorme dolore. Mi chiedo - continua Bossa - quale sia il background culturale di questa gente, mi chiedo a quali esempi attingano. Sollevo e segnalo la questione alla Camera perché credo che in questa vicenda convivano elementi su cui noi tutti dobbiamo fare una riflessione. Se di fronte a una tragedia, con la morte di decine di persone; se di fronte a un dolore collettivo, qualcuno non trova di meglio che scrivere cose così, allora lì c'è un problema di cultura e sensibilità che non ci può lasciare indifferenti''.

Non manca di rivolgere la sua risposta all'autore della frase choc, la deputata Bossa: ''Alla persona che ha scritto quella frase io rispondo che la forza caratteriale della gente di Irpinia, che l'enorme dignità della gente di Pozzuoli, che lo spessore umano e morale delle donne e degli uomini del Sud sono tali che mai e contro nessuno un meridionale avrebbe scritto una cosa così, tantomeno in un momento di dolore. E' guardando la mia gente che io sono fiera di essere italiana. Di altri riesco solo a vergognarmi''. Intanto, restano critiche le condizioni di Simona Del Giudice, la ragazza di 16 anni, coinvolta nell'incidente, tuttora ricoverata nel reparto di rianimazione dell'ospedale Loreto Mare di Napoli. Gravi anche le condizioni di Gennaro Schiano, 41 anni che, ricoverato nel reparto di terapia intensiva dell'Ospedale Cardarelli, a Napoli, continua ad essere sotto sedativi.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bus in scarpata, frase choc su Facebook: "Quaranta morti, tra cui nessun italiano"

SalernoToday è in caricamento