menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Trame d'artista/1" al Museo dello Sbarco: splendidi foulard d'autore in aiuto dell'Ail

E' stata presentata questa mattina, presso La Peonia Bianca di via Diaz, la vendita di beneficenza a favore dell'Ail di Salerno che verrà ospitata presso il Museo dello Sbarco

Eleganza e raffinatezza fuse in splendidi foulard, con quel tocco d'autore che impreziosisce ancor di più la collezione, danno vita e sostanza al sogno dell'Ail di Salerno: la realizzazione di un vero e proprio reparto di Ematologia presso l'ospedale San Giovanni di Dio e Ruggi d'Aragona, dove, attualmente, è presente solo un day hospital, in cui vengono visitati circa 70 pazienti al giorno. "Trame d'artista/1": questo il titolo della nobile iniziativa di beneficenza a favore dell'Ail, messa in campo dal Museo dello Sbarco di Salerno, insieme a La Peonia Bianca.

Ad illustrarla, questa mattina, proprio presso la sede di via Diaz de La Peonia Bianca, il giornalista di Repubblica, Edoardo Scotti, anima del Museo dello Sbarco, insieme all'ideatrice dell'evento, l'architetto Carmen Del Grosso, alle padrone di casa della location della conferenza, Biancamaria Corrado e Teresa Miniaci, nonchè al presidente dell'Ail di Salerno - sezione Marco Tulimieri, Gioacchino Tulimieri e al referente operativo, la dottoressa Vittoria Cosentino.

"Cinque artisti d'arte contemporanea, quali Luca Esposito, Sergio Fermariello, Pierre-Yves Le Duc, Massimo Patroni Griffi ed Ernesto Tatafiore, hanno trasferito le loro trame su dei foulard - ha spiegato l'architetto Del Grosso - Il senso del progetto è condurre l'arte contemporanea sulle vie della seta per entrare nella storia del foulard d'autore: maestri di fama internazionale hanno concepito frammenti d'arte per la realizzazione di un accessorio di pregio, un oggetto di uso quotidiano, un tessuto dalla perfezione industriale, ma che esprime artigianalità. Nasce così la collezione Trame d'Artista".

Cinquecento esemplari firmati, al 100% di twill o chiffon, dunque, saranno i protagonisti della vendita di beneficenza in favore dell'Ail, mercoledì, 18 dicembre, alle ore 18 presso il Museo dello Sbarco di Salerno, in via Allende. "Tali fondi - incalzano Tulimieri e la dottoressa Cosentino - saranno utili per la realizzazione di un reparto di Ematologia presso l'ospedale San Leonardo, sull'impronta di quello costituito a Pagani lo scorso febbraio: ci auguriamo che tale prezioso nuovo polo possa suscitare attenzione ed interesse da parte de neo-direttore Viggiani. Si tratta di un tassello davvero importante per la sanità del territorio", hanno concluso.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Campania verso la zona "arancione", ecco cosa cambia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Laureana Cilento, consiglieri donano fiori alle piazze del paese

  • social

    Lotto tecnico, continuano le vincite: ecco i nuovi numeri

  • social

    Promozione culturale, pubblicato l'avviso della Regione Campania

Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento