rotate-mobile
Mercoledì, 28 Settembre 2022
Cronaca Tramonti

Non voleva uccidere la moglie con il gas, ma suicidarsi: 55enne torna libero di Tramonti

L'uomo, ascoltato dal giudice per le indagini preliminari, ha ammesso il suo tentativo di togliersi la vita

Ha aperto i sei fornelli della cucina provocando la fuoriuscita di gas con l'intento di togliersi la vita. Il 55enne di Tramonti che nella notte tra giovedì e venerdì era stato arrestato per il tentato omicidio della moglie che stava dormendo, avrebbe in realtà tentato il suicidio. Nel corso dell'interrogatorio di garanzia l'uomo ha confermato che sua intenzione era suicidarsi.

Il dramma

Il giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Salerno, Carla Di Filippo, ha respinto la richiesta di custodia cautelare in carcere avanzata dal pm in quanto il 55enne, nel tentativo di farla finita, si è preoccupato di "chiudere la porta della cucina dove è stato rinvenuto sul divano, dimostrando di approntare tutte le cautele volte a impedire che il gas potesse raggiungere la stanza dove dormiva" la compagna. L'uomo, difeso dall'avvocato Antonia Provenza, è stato rimesso in libertà. "Mi sono accorta che la porta della camera era chiusa, cosa che non era mai accaduta. Nel tragitto verso la cucina l'odore di gas era sempre più forte. Qui ho notato che giaceva disteso sul divano", è il racconto della donna che è riuscita a uscire dall'abitazione, chiamando poi i soccorsi che al loro arrivo hanno trovato l'abitazione invasa dal metano. L'uomo, già noto alle forze dell'ordine, era stato arrestato dai carabinieri della Compagnia di Amalfi per tentato omicidio. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Non voleva uccidere la moglie con il gas, ma suicidarsi: 55enne torna libero di Tramonti

SalernoToday è in caricamento