rotate-mobile
Lunedì, 15 Agosto 2022
Cronaca

Trapianto di rene: se ne parla presso il Lloyd's Baia Hotel

Per i giovani medici nefrologi under 35 sarà offerta la possibilità di partecipare ad una Sessione Poster, con l'assegnazione di un premio intitolato ad "Angelo Santopietro" da assegnare al miglior elaborato

Si terrà il 19 gennaio, il corso intitolato "Trapianto di rene: stato dell'arte per il miglioramento dell'outcome clinico", organizzato dall'Unità Operativa Complessa di Nefrologia, Dialisi e Trapianto della A.O.U. "San Giovanni di Dio e Ruggi D'Aragona" di Salerno. Dalle ore 08,30 alle 18,30 presso il Lloyd's Baia Hotel, dunque, riflettori puntati sul trapianto renale quale la migliore soluzione terapeutica per la cura della malattia renale cronica terminale.

I dati

Nell'ultimo decennio è stato osservato un incremento del numero dei trapianti eseguiti, sia da donatore non vivente che da vivente, e un significativo miglioramento della prognosi del trapianto nel tempo.Aspetto fondamentale per il buon esito del trapianto renale è una costante sorveglianza del paziente nell'ambito di un percorso di follow-up centrato sulla corretta gestione delle problematiche cliniche, mediche e chirurgiche, correlate al trapianto stesso.

I temi

Nel corso di aggiornamento saranno affrontati temi riguardanti la corretta gestione del follow-up nefrologico del trapianto di rene, l'utilità di ausili diagnostici per la gestione del rigetto, quali la biopsia renale e l'imaging ecografico, la prevenzione e la gestione di complicanze infettive e neoplastiche. Sarà, inoltre, dedicata una sessione alla esperienza trapiantologica maturata presso l'Azienda Ospedaliera Universitaria di Salerno. Le due letture magistrali saranno svolte dal Past President della Società Italiana di Nefrologia professor Gesualdo di Bari e dal Direttore del Centro Trapianti Rene Pancreas di Padova professor Rigotti, fornendo ai discenti una panoramica su quello che è lo stato dell'arte del trapianto renale oggi e per come è affrontato il percorso del follow-up post trapianto, sia dal punto di vista del nefrologo, che del chirurgo trapiantologo.Il percorso formativo sarà, poi, completato con una sessione pratica riguardante l'utilizzo dell'imaging ecografica per la diagnosi non invasiva di problematiche quale il rigetto e le complicanze chiurirgiche precoci e tardive.

Il premio

Per i giovani medici nefrologi under 35 sarà offerta la possibilità di partecipare ad una Sessione Poster, con l'assegnazione di un premio intitolato ad "Angelo Santopietro" da assegnare al miglior elaborato sul tema del follow-up del trapianto renale.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trapianto di rene: se ne parla presso il Lloyd's Baia Hotel

SalernoToday è in caricamento