Cronaca Irno / Via Lungoirno

Gli Uffici del Palazzo di Giustizia si trasferiscono alla Cittadella Giudiziaria

La Cancelleria Fallimentare di via Papio, verrà chiusa dal 18 al 28 aprile con previsione di consegna di atti urgenti ed in scadenza in un locale che sarà indicato all’utenza, la Cancelleria Esecuzioni Mobiliari sospenderà le attività dal 10 al 28 aprile

Foto di Antonio Capuano

Riflettori puntati sulla tempistica e sulle modalità di trasferimento degli Uffici Giudiziari dal Palazzo di Giustizia alla Cittadella Giudiziaria. Si è tenuta, su richiesta della Uilpa, una riunione convocata dal Presidente della Corte di Appello e dal Presidente del Tribunale di Salerno con la presenza del Procuratore Generale della Repubblica e dei Dirigenti Amministrativi degli Uffici Giudiziari, alla presenza dei rappresentanti d i Cgil, Cisl, Uil, Usb e Confsal – Unsa, nonché dei rappresentanti dei Lavoratori per la Sicurezza degli Uffici Giudiziari di Salerno ed il Presidente ed i rappresentanti del Consiglio dell’Ordine degli Avvocati.

Dal 10 aprile inizierà il trasferimento della III Sezione Civile, seguita subito dalla Sezione Lavoro del Tribunale – inizialmente non prevista ma necessitata dal distacco di intonaco dal soffitto dei locali occupati dalla Cancelleria – e poi dalla II Sezione Civile. La Cancelleria Fallimentare di via Papio, verrà chiusa dal 18 al 28 aprile con previsione di consegna di atti urgenti ed in scadenza in un locale che sarà indicato all’utenza, la Cancelleria Esecuzioni Mobiliari sospenderà le attività dal 10 al 28 aprile, sempre garantendo la possibilità di depositare atti urgenti ed in scadenza, e le udienze della III Sezione Civile saranno sospese dal 10 al 30 aprile 2017. Per consentire le operazioni di trasloco per 3/4 giorni sarà chiuso il varco su Corso Vittorio Emanuele e dei particolari sarà informata l’utenza nei giorni seguenti.

 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gli Uffici del Palazzo di Giustizia si trasferiscono alla Cittadella Giudiziaria

SalernoToday è in caricamento