Cronaca

Tredicenne scappa di casa, trovato nella stazione Roma Tiburtina

Il tredicenne, prima di scappare, aveva lasciato una lettera in cui spiegava le sue motivazioni: la delusione per la bocciatura ed il dispiacere di non poter più frequentare i suoi vecchi compagni di classe

La delusione per la bocciatura scolastica e il forte dispiacere nel dover lasciare i suoi compagni di classe, lo hanno portato a fuggire di casa. Questa la storia di un tredicenne di San Marzano sul Sarno, ritrovato in nottata presso la stazione ferroviaria di Roma Tiburtina, dai carabinieri della compagnia di Roma Parioli.

Il ragazzino si era allontanato nel pomeriggio di ieri, lasciando una lettera alla madre per spiegare le motivazioni del suo gesto, e poi si è recato da solo nella capitale. Il ragazzo, spaesato, alla stazione, di Roma, si è avvicinato ad un tassita che lo ha subito accompagnato presso la caserma dei carabinieri. Il tredicenne, quindi, è stato affidato alla zia materna residente nella stessa capitale. Un episodio, dunque, a lieto fine.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tredicenne scappa di casa, trovato nella stazione Roma Tiburtina

SalernoToday è in caricamento