Treofan di Battipaglia, Garofalo (Femca-cisl): “Accordo al Mise importante"

Via libera alla reindustrializzazione del sito, scongiurato il licenziamento di 51 dipendenti

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di SalernoToday

“L’accordo al Mise per la reindustrializzazione del sito della Treofan di Battipaglia è il frutto della pervicacia e del coraggio dei lavoratori e dell’impegno di tutti i soggetti coinvolti, a partire dal sindacato. Sacrificare le professionalità utilizzate nello stabilimento sarebbe stato un errore gravissimo, e chiudere definitivamente quell’esperienza avrebbe rappresentato un altro duro colpo per l’economia salernitana. Oggi dopo tanti mesi possiamo scrivere una bella pagina di speranza, lavoro, dignità”. Lo ha dichiarato il segretario generale della Femca-Cisl, Nora Garofalo, commentando l’acquisizione dell’azienda da parte della Jcoplastic. “Adesso bisogna rispettare i tempi e gli impegni, provvedendo da subito alla formazione dei 51 dipendenti per la uova attività dello industriale, grazie anche al ruolo fondamentale svolto dalla Regione Campania. Possiamo comunque tirare un sospiro di sollievo – conclude Garofalo – per una vicenda complessa e difficile, iniziata con la volontà del Gruppo Jindal di cessare l’attività, dopo 40 anni di storia industriale e del lavoro”.

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SalernoToday è in caricamento