rotate-mobile
Cronaca Battipaglia

Robert ucciso a colpi d'ascia a Battipaglia: arrestato l'assassino alla stazione

Scoperta choc nella zona industriale di Battipaglia: un 38enne è stato ucciso a colpi d'ascia e poi abbandonato

E' stato ucciso con un'ascia, Robert Wojikowiski, polacco di 38 anni che abitava con la famiglia nel centro della Piana del Sele, dove svolgeva lavori saltuari. Ieri sera l'uomo aveva avuto un alterco con i suoi e decidendo di trascorrere la notte fuori casa, ha raggiunto la baracca dove alloggia un suo connazionale, guardiano nella zona, per trascorrere la notte.

Dopo aver bevuto, i due pare abbiano avuto un violento litigio: l'assassino ha afferrato un'ascia colpendo il connazionale alla testa. Confidato l'accaduto a un conoscente, il colpevole aveva annunciato di voler scappare nel proprio Paese,  ma i carabinieri della compagnia di Battipaglia, diretti dal capitano Giuseppe Costa, lo hanno bloccato nella stazione per condurlo in caserma. Intanto, nella baracca, dove è avvenuto l'omicidio è stata ritrovata anche l'ascia utilizzata per il delitto. Una storia agghiacciante.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Robert ucciso a colpi d'ascia a Battipaglia: arrestato l'assassino alla stazione

SalernoToday è in caricamento