rotate-mobile
Cronaca

Clonavano l'identità di persone ignare: truffe per 300 mila euro, 7 arresti

Le accuse risultano di associazione a delinquere, truffe, uso di atti falsi, sostituzione di persona, ricettazione e riciclaggio

Truffe per un valore di oltre 300 mila euro ai danni di alcune società finanziarie: finiscono nei guai sette persone del salernitano, arrestate dai carabinieri di Battipaglia. Scattano i domiciliari, per gli accusati, come disposto dal Gip del Tribunale di Salerno su richiesta della locale Procura della Repubblica a Salerno, Battipaglia, Eboli e Capaccio.

Il gruppo di malviventi pare avesse chiesto ed ottenuto finanziamenti producendo documenti di identità falsi, tra cui buste paga, tessere sanitarie e CUD, "clonando" l'identità di persone ignare della pratica di finanziamento, a loro carico, avviata dai truffatori. Le somme erogate dalle società venivano accreditate su conti correnti bancari riconducibili agli indagati, accesi in diversi istituti di credito sempre con falsi nomi. 

Avviate nel settembre scorso dai militari di Montecorvino Rovella, le indagini, dunque, hanno portato all'arresto degli accusati di associazione a delinquere, truffe, uso di atti falsi, sostituzione di persona, ricettazione e riciclaggio. Ai domiciliari, G.R.  52enne di Agropoli, C.B. 49enne di Eboli, V. DN. 48nne di Eboli, F.M. 42enne di Salerno,  M.M. 39enne di Montecorvino Pugliano, P.A. 45enne di Capaccio, M.G. 40enne di Battipaglia.

Sono in corso ulteriori indagini per portare alla luce altri finanziamenti “illecitamente acquisiti” ed ancora non conosciuti nemmeno dalle vittime. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Clonavano l'identità di persone ignare: truffe per 300 mila euro, 7 arresti

SalernoToday è in caricamento