menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Truffe all'Inps e immigrazione clandestina: nei guai aziende zootecniche dell'Agro

Controlli straordinari dei Nuclei antifrodi dei carabinieri di Roma, Parma e Salerno: scoperta un'organizzazione dedita al favoreggiamento dell'immigrazione clandestina e alla truffe sui contributi assistenziali e previdenziali

Controlli straordinari dei Nac, Nuclei antifrodi carabinieri di Roma, Parma e Salerno del Comando Carabinieri Politiche agricole e alimentari. Nel mirino dei militari, la mancata tracciabilità ed etichettatura dei prodotti alimentari in collaborazione con i Comandi Territoriali dell’Arma e con l’Ispettorato Centrale della Tutela della Qualità e della Repressione delle Frodi dei Prodotti Agroalimentari del Ministero delle Politiche agricole alimentari e forestali.

Scovati, dunque, marchi di qualità DOP/IGP come “Parmigiano Reggiano”, “Mozzarella di Bufala Campana”, “Cipolla di Tropea” e “Pecorino Toscano”, tutti illeciti. Ammonta ad oltre 1.600.000 euro il valore del circuito economico illegale individuato, che ha riguardato anche un gruppo di aziende zootecniche dell’agro nocerino-sarnese sottoposte a sequestro: il Nac di Salerno ha scoperto un’organizzazione dedita al favoreggiamento dell’immigrazione clandestina e a truffe sui contributi assistenziali e previdenziali per circa 850 mila euro.

Le indagini hanno consentito di scoprire una truffa messa a segno tra il 2008 ed il 2010, da un'organizzazione che aveva favorito la regolarizzazione di cittadini extracomunitari. Dieci aziende del settore della macellazione e due appezzamenti di terreno, mai coltivati, sono stati posti sotto sequestro: uno dei destinatari della misura cautelare, intanto, è sfuggito alla cattura. L’azione di controllo proseguirà anche nel mese di agosto nelle aree turistiche di maggior affluenza a tutela dei consumatori.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Moderna e Pfizer: ecco cosa cambia da lunedì

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento