rotate-mobile
Domenica, 26 Maggio 2024
Cronaca Vallo della Lucania

Truffa sul Superbonus, sequestro da 200mila euro nei confronti di una società di costruzioni

Il provvedimento, eseguito dai finanzieri della compagnia di Vallo della Lucania, è scaturito all'esito di un controllo effettuato su un immobile il cui proprietario aveva ottenuto il "superbonus" per lavori di ristrutturazione

Sequestro preventivo nei confronti di una ditta edile da parte della Guardia di Finanza su disposizione della Procura della Repubblica. Il provvedimento, eseguito dai finanzieri della compagnia di Vallo della Lucania, è scaturito all'esito di un controllo effettuato su un immobile il cui proprietario aveva ottenuto il "superbonus" per lavori di ristrutturazione. 

L'indagine

Le indagini hanno permesso di accertare difformità edilizie rispetto al titolo abitativo Cilas presentato in Comune. In particolare è stata contestata l'illegittimità del titolo edilizio. Le successive perquisizioni eseguite nei confronti del proprietario, dei tre tecnici asseveratori della pratica, di un consulente fiscale e della società, hanno permesso di rinvenire tutte le fatture emesse dalla ditta di costruzioni per i lavori di ristrutturazione, in realtà mai eseguiti. Di qui il sequestro per oltre 200mila euro al fine di garantire il recupero delle somme indebitamente percepite. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Truffa sul Superbonus, sequestro da 200mila euro nei confronti di una società di costruzioni

SalernoToday è in caricamento