menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Truffa e tentata truffa: sequestro preventivo di 1.950.000 euro, nei guai Fisciano Sviluppo Spa e il Comune

Il Comune di Fisciano, secondo gli investigatori, ha incamerato indebitamente il finanziamento che in parte è stato devoluto alla Fisciano Sviluppo quale onere per l'esproprio delle aree sulle quali avrebbe dovuto sorgere effettivamente il sito di compostaggio

E' scattato questa mattina un decreto di sequestro preventivo pari a 1.950.000 euro emesso dall'Ufficio del Giudice per le indagini preliminari del tribunale di Nocera Inferiore a carico del Comune di Fisciano e della società Fisciano Sviluppo Spa. Si tratta del primo provvedimento di una complessa attività di indagine coordinata dal sostituto procuratore della Repubblica, il dottor Roberto Lenza e dal Procuratore della Repubblica di Nocera Inferiore, il dottor Antonio Centore e riguardante la progettazione e realizzazione di un impianto di compostaggio aerobico in località Prignano di Fisciano.

Il fatto

Tredici le persone indagate per truffa e tentata truffa: la Procura, sulla scorta degli accertamenti investigativi effettuati, contesta agli indagati “presunte condotte fraudolente consumate e testate in danno della Regione Campania” in quanto al progetto – che ha permesso di richiedere una anticipazione del 10% dell’intero importo - erano state allegate “tavole planimetriche relative ad altra zona del Comune di Fisciano, con un conseguente posizionamento inesatto del sito finalizzato ad ottenere un regime procedimentale complessivamente meno stringente quanto alla valutazione di impatto ambientale (VIA) cui, infatti, il progetto è stato sottratto”. La Regione Campania, sulla scorta di questi documenti considerati “inesatti”, ha approvato il progetto preliminare pari a 19.500.000 euro ed ha erogato l’anticipazione pari a 1.950.000 euro. Il Comune di Fisciano, secondo gli investigatori, ha incamerato indebitamente il finanziamento che in parte è stato devoluto alla Fisciano Sviluppo quale onere per l'esproprio delle aree sulle quali avrebbe dovuto sorgere effettivamente il sito di compostaggio.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento