menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Truffe agli anziani, l'allarme dei carabinieri: "Ecco le tecniche che vengono usate"

I militari dell'Arma di Sala Consilina invitano a non aprire mai la porta di casa a sconosciuti ed a contattare immediatamente il 112 qualora si abbia il sospetto di essere stati contattati da un truffatore

 Negli ultimi mesi si sono verificati diversi tentativi di truffa, nel Vallo di Diano, nei confronti soprattutto degli anziani che vivoni soli. 

Le tecniche dei truffatori 

Tra le varie tecniche utilizzate dai truffatori le tre principali sono: il finto sinistro stradale con più attori che simulano un incidente stradale fasullo dove viene fatto credere all’anziano che un parente (figlio, nipote) si trova in caserma dai carabinieri o dalla polizia che sarà quindi necessario per la sua liberazione il pagamento di una somma in contanti per porre fine alla questione; la seconda tecnica è quella dell’uomo che si presenta a nome del parroco e consegna dei quadri di poco valore in cambio del pagamento di una somma di denaro; la terza invece è quella del finto pacco: viene fatto credere all’anziano tramite una falsa telefonata che qualche parente ha ordinato un pacco il cui corrispettivo in denaro deve essere consegnato al fantomatico corriere. Anche in questo caso l’anziano viene indotto in errore in quanto gli viene fatta ascoltare una voce al telefono di un uomo che si presenta come il suo parente. 

L'avviso 

I carabinieri di Sala Consilina invitano a non aprire mai la porta di casa a sconosciuti ed a contattare immediatamente il 112 qualora si abbia il sospetto di essere stati contattati da un truffatore.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento