Cronaca

Dal gioco delle 3 campanelle al finto incidente: da Napoli al salernitano per truffare

A finire nei guai, anche un parcheggiatore abusivo salernitano beccato nei pressi del Polo Nautico: per lui, è scattato il Daspo Urbano

Controlli rafforzati, per il periodo estivo, nel nostro territorio, così come disposto dal Questore di Salerno. La Divisione Anticrimine ha emesso oggi 7 provvedimenti di Divieti di Ritorno nel Comune, per la durata di 3 anni, nei confronti di altrettanti pregiudicati dell’hinterland napoletano. In particolare, è stato allontanato e rimpatriato in provincia di Napoli con l’obbligo di non fare ritorno nel comune di Sicignano degli Alburni, un pregiudicato denunciato dai carabinieri per truffa aggravata ai danni di un’anziana in quanto, simulando un incidente stradale subìto dal nipote, si era fatto consegnare dalla vittima circa 20.000 euro in contanti.

Il blitz

Altri sei soggetti, tutti della provincia di Napoli, sono stati rimpatriati con lo stesso provvedimento, in quanto sorpresi dagli investigatori della Polizia Stradale di Eboli ad esercitare, presso l’Area di Servizio Campagna Ovest dell’A/2,  il gioco – truffa d’azzardo delle “tre campanelle”. Nell’ambito degli stessi servizi di controllo del territori, è stato emesso dalla Divisione Anticrimine un Daspo Urbano presso la zona orientale del capoluogo (Polo Nautico e zone adiacenti) per 6 mesi, nei confronti di un parcheggiatore abusivo salernitano. Il monitoraggio continua.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dal gioco delle 3 campanelle al finto incidente: da Napoli al salernitano per truffare

SalernoToday è in caricamento