rotate-mobile
Martedì, 18 Gennaio 2022
Cronaca

Turismo a Salerno, l'amarezza di Ilardi: "Nessuna iniziativa del Comune per rilanciarlo"

Le critiche patron del Polo Nautico ma anche candidato al consiglio comunale nella lista Popolari e Moderati nella coalizione di centrosinistra del sindaco Vincenzo Napoli.

“Turismo a Salerno: regnano sovrani improvvisazione, pressapochismo e confusione”. Lo scrive su Facebook l’imprenditore salernitano Antonio Ilardi, patron del Polo Nautico ma anche candidato al consiglio comunale nella lista Popolari e Moderati nella coalizione di centrosinistra del sindaco Vincenzo Napoli.

Le criticità

Ilardi entra nel merito della questione e spiega: “Apprendo che nello stand della Regione Campania al TTG sono state lanciate due iniziative per la città. La prima Di che stagione sei mirerebbe a raddoppiare le presenze turistiche in città inducendo le strutture ricettive ad offrire una notte gratis a chi pernotti per tre notti in una diversa stagione (e già così fallisce in matematica perchè al più si avrebbe un incremento del 33% e, peraltro di nessuna utilità in quanto gratuito). La seconda Salerno Blogger Friendly mirerebbe a suggerire alle stesse strutture di ospitare gratuitamente i blogger. Chi la propone ha strutture ricettive? Manco per idea. Chi la propone ha chiesto preventivamente alle strutture ricettive se volessero aderire? Manco per la capa. Lo sta facendo oggi con delle asettiche mail, degne del peggior stile ministeriale. In sostanza il proponente, utilizzando una vetrina pagata con soldi pubblici, lancia una campagna di marketing pagata con soldi altrui e senza nemmeno avere avuto il preventivo assenso di chi dovrebbe sostenerla. L’Hotel Polo Nautico non aderirà. Preferiamo puntare sulla qualità dei servizi piuttosto che vendere camere con le offerte paghi tre prendi quattro. Noi offriamo emozioni non detersivi!” conclude Ilardi. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Turismo a Salerno, l'amarezza di Ilardi: "Nessuna iniziativa del Comune per rilanciarlo"

SalernoToday è in caricamento