menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Turismo e cultura, presentata la prima audioguida per i visitatori

A realizzarla è stata Salerno Convention Bureau sulla piattaforma izi.Travel e con la collaborazione di Zon. Viene offerta gratuitamente al Comune di Salerno con l'obiettivo di determinare una opportunità di valorizzazione dei principali siti culturali cittadini

Per celebrare al meglio il decimo anniversario e per dare un significativo apporto alla promozione della città Salerno Convention Bureau ha realizzato un’audioguida in italiano e in inglese sulla piattaforma izi.Travel e con la collaborazione di Zon, che, questa mattina, è stata presentata presso la sala “Pier Paolo Pasolini”. Alla presentazione, coordinata dal fondatore Ugo Picarelli, sono intervenuti l’assessore comunale alla cultura e al turismo Ermanno Guerra e la responsabile di izi-Travel Italia Ginevra Niccolucci. L’audioguida viene offerta gratuitamente al Comune di Salerno con l’obiettivo di determinare una opportunità di valorizzazione dei principali siti culturali cittadini: Cattedrale, Chiesa di San Giorgio, Castello Arechi, Teatro Verdi, Museo della Ceramica, Giardino della Minerva, Area archeologica di Fratte, Pinacoteca Provinciale, Museo Diocesano, Museo Archeologico, Chiesa di San Pietro a Corte.

“Salerno è diventata una città turistica di rilievo nazionale e il grande interesse che riscuote – ha affermato Guerra – ci impone di dotarla di tutti gli strumenti turistici più avanzati, per consentire ai nostri ospiti la migliore fruizione della città, del patrimonio culturale e delle nostre iniziative. L’amministrazione vuole stare al passo con i tempi e avere la capacità di assorbire tutto quello che la ricerca e le nuove frontiere tecnologiche mettono a disposizione, sempre a beneficio dei nostri ospiti”. Soddisfatto Picariello: La città di Salerno, ormai con un approccio turistico riconosciuto a livello nazionale, merita un’identità nell’ambito del congressuale molto più pronunciata: tutto questo - sottolinea - può tradursi solo con la realizzazione di un centro congressi ed espositivo adeguato alla città, non quindi una cattedrale nel deserto. Un investimento in tal senso da parte dell’amministrazione comunale sarebbe importante per intercettare la domanda congressuale, sempre più pronta a individuare e scegliere nuove destinazioni che possano presentare nell’ambito territoriale una ricca offerta: paesaggio, cultura, enogastronomia, gradevolezza di vivere la città e il quotidiano in un ambiente tranquillo e sereno, così come è la città di Salerno”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Salerno: San Matteo ed il miracolo dei leoni del Duomo

Attualità

Vaccinazioni in Campania, al via le adesioni degli “over 60”

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento