Strage di rondinotti a Celle di Bulgheria perchè "sporcavano"

A lanciare l'allarme, Paolo Abbate attivista per l’ambiente: "Qualcuno ha distrutto due nidi di rondine con pulcini, sia l’anno passato che quest’anno"

Una delle rondini

Strage di rondinotti a Celle di Bulgheria. A lanciare l'allarme, Paolo Abbate attivista per l’ambiente: "Qualcuno ha distrutto due nidi di rondine con pulcini, sia l’anno passato che quest’anno, forse perché con le loro deiezioni sporcavano il  pavimento di pietra sottostante il casotto costruito sulla fonte nell’oasi Jacolina". A quanto pare, già l'anno passato quattro pulcini furono uccisi. Quest’anno, quando  mancavano una o due settimane alle giovani rondinelle per compiere il loro primo viaggio verso l’Africa  dove trascorrono l’inverno, rimaste nascoste in un angolo della fonte, risultano disperse.

"E’ utile ricordare che questi atti vandalici sono punibili penalmente sia attraverso il Codice penale , sia dal  D.P.R  5 giugno 95, art 3/a, nel quale si vieta esplicitamente la cattura, l’uccisione, il danneggiamento ed il  disturbo della fauna selvatica- continua Abbate- La fonte è in area protetta del Parco nazionale. Sarà pertanto inviato un esposto al Parco nazionale, al CFS, ai Carabinieri e per  dovuta conoscenza alla procura competente, affinchè si verifichi quanto segnalato e si proceda alle indagini del caso". Tanta amarezza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si schianta con l'auto in litoranea a Pontecagnano: muore 47enne

  • Dramma allo stadio Arechi, durante la partita: tifoso cade nel fossato

  • "Ecco perchè picchiavo mia moglie": il racconto-choc di un salernitano alla Rai

  • Striscia la Notizia a Salerno: pazienti oncologici rinunciano agli esami per il blocco delle convenzioni

  • Furibonda lite in strada tra avvocatesse, a Pagani: la denuncia

  • Nuova allerta meteo in Campania: ecco le previsioni

Torna su
SalernoToday è in caricamento