rotate-mobile
Cronaca Sarno

Fuga dall'Ucraina: accolte due ragazze in una scuola a Sarno, Santa Marina rilancia la solidarietà

Continua la mobilitazione, dall’Agro nocerino al Golfo di Policastro, dei comuni salernitani per favorire l’accoglienza degli ucraini in fuga dalla guerra

Continua la mobilitazione, dall’Agro nocerino al Golfo di Policastro, dei comuni salernitani per favorire l’accoglienza degli ucraini in fuga dalla guerra. 

Nell’Agro 

A Sarno, la scuola media “Giovanni Amendola”, alla presenza della Dirigente Scolastica Antonella Esposito, del sindaco Giuseppe Canfora e del corpo docente, ha accolto questa mattina due ragazze ucraine che frequenteranno l'Istituto Comprensivo per continuare il loro percorso scolastico di formazione ed educazione. 

Nel Golfo di Policastro

“Santa Marina è un paese già abituato all’accoglienza” fa sapere il sindaco Giovanni Fortunato che, in una nota, ricorda: “Sul nostro territorio è presente lo Sprar, che accoglie famiglie di rifugiati, ed un centro per minori non accompagnati, sono perfettamente integrati e ben accolti dai nostri cittadini. Adesso siamo pronti a mettere a disposizione le nostre strutture per accogliere chi fugge dalla guerra in Ucraina. È giusto- continua Fortunato- dare una speranza a chi sta vivendo gli orrori della guerra, penso soprattutto alle persone fragili, ai bambini che dovrebbero giocare e andare a scuola non certo vivere quello che stanno vivendo. Santa Marina è pronta a dare una speranza di vita a chi in questo momento ne ha bisogno”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fuga dall'Ucraina: accolte due ragazze in una scuola a Sarno, Santa Marina rilancia la solidarietà

SalernoToday è in caricamento