menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ufficio postale di Fratte: la Fnp Cisl chiede l’apertura pomeridiana

Il segretario Dell'Isola: "Non si può bloccare una parte di città e alcune zone della Valle dell'Irno dopo le 13.30. Le frazioni collinari sono totalmente dimenticate"

Mantenere l’ufficio postale di piazza Matteo Galdi, a Fratte, aperto anche il pomeriggio. E’ questa che il segretario dei pensionati della Cisl Giovanni Dell’Isola sottopone all’attenzione delle istituzioni e di Poste Italiane affinchè potenzino il “servizio in una zona che, al momento, si trova tagliata fuori dalla rete predisposta da Poste Italiane. “Gli uffici  aperti dopo le 13.30 sono situati nel rione Carmine. Mettiamoci nei panni di un residente di uno dei rioni collinari di Salerno, perlopiù anziano e senza la disponibilità di un’automobile, come fa a raggiungere la zona centrale della città quando già il sistema dei trasporti è precario? Ecco perché – spiega il sindacalista - l’ufficio di Fratte è fondamentale per stare più vicino a una fetta di residenti al momento letteralmente isolati dopo le 13.30”.

Da tempo i pensionati della Cisl di Salerno stanno cercando di sensibilizzare Poste Italiane nel tentativo di migliorare i servizi offerti su tutto il territorio provinciale, tra cui il servizio di consegna della corrispondenza. “La comunità di Fratte e dei rioni collinari -  continua Dell’Isola - è popolosa, con un numero di attività? commerciali e imprenditoriali consistente che certo trarrebbe notevoli benefici dall’estensione dell’orario dell’ufficio. Questo anche in virtù dell’elevato numero di pensionati residenti in zona, che giustamente usufruiscono del servizio, in quanto non sempre pratici della moderna tecnologia, quindi anche per venire incontro alle loro esigenze. Infine, molti cittadini spesso di mattina lavorano e si vengono a creare problematiche organizzative, nonché economiche. Per questo – conclude - l’apertura dell’ufficio di Fratte anche nel pomeriggio sarebbe un segnale per non tagliare fuori una parte di città e buona parte del comprensorio della Valle dell’Irno che, per ora, si blocca alle 13.30. Per quanto attiene il servizio postale va ricordato che è ancora un servizio di pubblica utilità. Forse qualcuno l’ha dimenticato”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Razzo cinese, tra le traiettorie anche la Campania: "Restate a casa"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento