rotate-mobile
Giovedì, 2 Febbraio 2023
Cronaca Giffoni Valle Piana

Impianto di compostaggio a Giffoni: è scontro fra Ugo Carpinelli e Giuseppe Lanzara

Il sindaco di Pontecagnano Faiano, Giuseppe Lanzara, ha replicato alle dichiarazioni di Carpinelli sul possibile insediamento a Sardone di un impianto di compostaggio

“Trovo divertente ed aberrante insieme che l’ex Sindaco di Giffoni Valle Piana Ugo Carpinelli, vero ed unico artefice dell’apertura di un tritovagliatore a Sardone e quindi responsabile di un disastro ambientale senza precedenti, trovi il coraggio di esprimersi sul problema della “puzza” che lui stesso ha portato nelle nostre città". È quanto afferma il sindaco di Pontecagnano Faiano, Giuseppe Lanzara, dopo le dichiarazioni di Carpinelli sul possibile insediamento a Sardone di un impianto di compostaggio (il famoso "Ecodistretto" che doveva sorgere sul territorio di Pontecagnano). 

La replica di Lanzara

Carpinelli, intervistato da La Città, ha parlato di un sindaco Lanzara "messo alle corde dai movimenti civici capeggiati da Giuseppe Bisogno" e per questo "costretto a rinunciare al finanziamento". Di qui la replica di Lanzara: "Ricordiamo al grande statista che Sardone arriva a raccogliere 300 mila tonnellate di rifiuti all’anno (tutti quelli dell’intera provincia di Salerno e anche buona parte della provincia di Napoli e Caserta) con un impianto vecchio e che crea solo problemi. Chiunque al suo posto, dalla vergogna, si sarebbe trasferito in uno scantinato di Città del Messico per non farsi più riconoscere da nessuno, invece lui no e con audacia incredibile continua a dire la sua su una questione dove ha fallito clamorosamente e che invece noi stiamo cercando di risolvere per sempre. E quando dico noi intendo la mia persona, quella dell’attuale Primo Cittadino di Giffoni Valle Piana Antonio Giuliano e degli altri Sindaci dei picentini". "Stiamo lavorando senza sosta per l’istituzione del Sub-Ambito - aggiunge il primo cittadino - e per trovare soluzioni impiantistiche all’avanguardia in termini di sostenibilità ed efficienza. Da sempre puntiamo a raggiungere due obiettivi: unità e collaborazione a livello territoriale e superamento del problema dei rifiuti, problema che ha un nome e un cognome: Ugo Carpinelli. Parlare con il senno del poi è facile, agire è decisamente più complesso”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Impianto di compostaggio a Giffoni: è scontro fra Ugo Carpinelli e Giuseppe Lanzara

SalernoToday è in caricamento