Giovedì, 13 Maggio 2021
Cronaca

"Una biblioteca per il parco", catalogati 2mila volumi

Nell'ambito del progetto sono stati catalogati duemila volumi ospitati presso la biblioteca del parco nazionale del Cilento. Prossimo obiettivo la digitalizzazione

Duemila i volumi catalogati sinora nell'ambito del progetto "Una biblioteca per il parco", istituita presso il parco nazionale del Cilento, vallo di Diano e degli Alburni. Prossimo obiettivo, come spiegato dal presidente dell'ente parco Amilcare Troiano, sarà la digitalizzazione dei testi. Sono state sinora catalogate per intero - si apprende da una nota - la sezione ambientale e storica; i fondi Angrisani-Benincasa, Chieffallo, Bevere, Cilento e Vallo di Diano per un totale di circa 2.000 reperti bibliografici su 22.500 volumi presenti presso Palazzo De Vargas di Vatolla.

Dal 1686 al 1695 la sede della biblioteca ha ospitato il filosofo napoletano Gianbattista Vico. Quella del Parco si configura quale unica biblioteca pubblica di tutto il Cilento, al cui interno si trovano testi rarissimi: un esempio è costituito da “Cinque libri di Giambattista Vico De' principj d'una scienza nuoua d'intorno alla comune natura delle nazioni” del 1730. Divenuta un polo culturale di primaria importanza e punto di riferimento per tutto il Mezzogiorno d’Italia, la biblioteca è strutturata in due grandi macrosezioni: una filosofico-giuridica, incentrata sulla filosofia vichiana e la giurisprudenza ed una ambientale, esaustiva di tutte le nuove tematiche ambientali come la bioarchitettura, la genetica, le fonti rinnovabili d’energia o l’ingegneria naturalistica.

Il prossimo passo sarà appunto la digitalizzazione dei testi della biblioteca: "E’ un progetto ambizioso – afferma Vincenzo Pepe, presidente della Fondazione G. Vico - quello che stiamo portando avanti: con la messa in rete dei testi della biblioteca del Parco rendiamo pubblico tutto il patrimonio librario di testi antichi e moderni presenti sia nella nostra biblioteca sia in quelle private, rendendo facile il loro reperimento e fruizione a chiunque fosse interessato". Questo il commento del presidente Amilcare Troiano: "Un altro tassello si aggiunge al mosaico di qualità costruita dal Parco del Cilento, Vallo di Diano e Alburni – ha dichiarato Amilcare Troiano, presidente del Parco – in quanto siamo l’unico parco in Italia ad avere una biblioteca. Il progetto “Una biblioteca per il Parco” deve continuare, per far sì che dopo la catalogazione dei volumi, presenti presso il Palazzo De Vargas, si possa procedere anche alla digitalizzazione dei testi affinché gli stessi siano facilmente consultabili in rete".


 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Una biblioteca per il parco", catalogati 2mila volumi

SalernoToday è in caricamento