rotate-mobile
Cronaca

Università, unificate le aziende sul diritto allo studio: l'ira di Agorà

L'associazione stuedensca scende in campo contro l'approvazione del disegno di legge regionale riguardante l' unificazione delle aziende sul diritto allo studio universitario (A.Di.S.U.)

Dopo l'approvazione del disegno di legge riguardante l’unificazione delle aziende sul diritto allo studio universitario (A.Di.S.U.) campane, presentato in consiglio regionale nei giorni scorsi, l’associazione studentesca Agorà, con il presidente Gennaro Botta e i membri del CdA Teo Fasano e Giuseppe Drosi,  scende in campo per critica aspramente il provvedimento legislativo. L’associazione, confrontatasi con i propri rappresentanti ,in seno al consiglio d’amministrazione A.Di.S.U. dell’università degli studi di Salerno, esprime forti perplessità in merito alla funzionalità del disegno di legge rispetto alle esigenze del campus salernitano.

"La proposta - denunciano i tre esponenti dell'associazione studentesca - non tiene conto delle peculiarità del nostro campus e delle specificità dei nostri servizi. Le nostre eccellenze, la qualità dei servizi offerti dall’A.Di.S.U Salerno preclusasi l’autonomia gestionale,amministrativa e finanziaria, subiranno a nostro avviso un impoverimento dei servizi e non poche disfunzioni organizzative. Inoltre non possiamo non rilevare come la proposta di legge in questione sia un maldestro tentativo di razionalizzazione e non una ridefinizione del sistema del diritto allo studio regionale".

Di qui la promessa: "L’associazione Agorà si impegna a informare e sensibilizzare la comunità tutta, affinché l’ateneo salernitano possa opporsi con fermezza a tale proposta che rischia di penalizzare il campus, unica realtà nel suo genere".

  

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Università, unificate le aziende sul diritto allo studio: l'ira di Agorà

SalernoToday è in caricamento