menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Tommasetti

Tommasetti

Bilancio Unisa 2014, novità in vista: parla Tommasetti

Tommasetti: "A breve firmeremo un accordo di collaborazione per cui un rettorato dell'Università di Salerno e un pezzo dell'attività di alta formazione verrà ospitato all'interno della Provincia di Salerno"

Si è tenuta stamattina, presso "l'Ospedale Vicino", punto di accoglienza cittadina dell'Azienda Ospedaliera Universitaria "S. Giovanni di Dio e Ruggi d'Aragona", una conferenza stampa del Rettore dell'Università di Salerno, Aurelio Tommasetti, sui risultati raggiunti dall'Ateneo nell'anno 2014. "Presentiamo un bilancio estremamente lusinghiero, non a caso siamo stati premiati dal Sole 24 Ore come la prima università del Sud. Siamo un ateneo in costante crescita la cui storia si lega alla Valle dell'Irno e alla citta' di Salerno con la quale intendiamo intessere un rapporto sempre piu' costante e forte", ha esordito il Rettore.

"Sia l'attuale presidente della Provincia Canfora, sia il suo predecessore Iannone - spiega Tommasetti -hanno rimarcato la mia medesima volontà. A breve firmeremo un accordo di collaborazione per cui un rettorato dell'Università di Salerno e un pezzo dell'attività di alta formazione verrà ospitato all'interno della Provincia di Salerno". Le borse di studio concesse agli studenti sono aumentate arrivando a 1598 nell'anno accademico 2014/2915 rispetto alle 1139 dell'anno precedente e alle 1087 del 2012/2013, con un incremento complessivo del 47%. Le borse per Scuole di Specializzazione di Medicina sono passate da due a diciotto. Sono aumentati anche gli studenti Erasmus in ingresso, arrivando a 270 rispetto ai 258 del 2013/2014. Numeri in crescita anche per i contratti part-time con 495 contratti stipulati nel 2013/2014, 95 in piu' dell'anno precedente. "Negli ultimi anni, inoltre, - rimarca il rettore - il campus si e' dotato di numerose infrastrutture". Il budget degli investimenti per la manutenzione delle infrastrutture nel 2014 ammonta a 6,7 milioni mentre per il 2015 raggiungerà i 30,7 milioni. Tra i lavori ultimati vi sono le residenze universitarie, la nuova sala stampa, i laboratori di Baronissi, la rimodulazione del Rettorato. In itinere, poi, la riqualificazione della sede di Penta e l'adeguamento di alcuni locali al Ruggi dove sarà istallata una risonanza magnetica da 3,0 Tesla. A partire dal 2014 l'ateneo salernitano ha aderito nuovamente alla Conferenza dei Rettori delle Università italiane. Sempre nel 2014, inoltre, si è realizzato il passaggio della didattica dalle facoltà ai dipartimenti, come previsto dalla Legge Gelmini. Nel 2015, invece, l'ateneo ospiterà UnisaOrienta, per 9mila studenti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento