Unisa-Upm: al via la collaborazione tra i due atenei

Il Rettore Loia: "La nascente collaborazione sarà presentata nel corso del primo Senato accademico e formalizzata in un protocollo d'intesa che contemplerà una cooperazione scientifica e didattica"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di SalernoToday

Una delegazione della Mackenzie Presbyterian University (UPM) di San Paolo del Brasile ha visitato questa mattina il campus di Fisciano per incontrare il rettore Vincenzo Loia. Oggetto della visita è stata la sottoscrizione di una Lettera di Intenti per la futura collaborazione interistituzionale tra le due università. Hanno preso parte all'incontro: Pedro Buck Avelino (Delegato all'internazionalizzazione - Facoltà di Giurisprudenza), Rodrigo Arnoni Scalquette e Ana Claudia Silva Scalquette (docenti presso la Facoltà di Giurisprudenza UPM), accompagnati dalla delegazione Unisa, con il Direttore del Dipartimento di Scienze Giuridiche Giovanni Sciancalepore e i proff. Caterina Miraglia e Francesco Buonomenna. Tra le più antiche istituzioni di istruzione superiore in Brasile, la Mackenzie Presbyterian University è organizzata in forma di campus ed offre ai suoi circa 40.000 studenti una didattica generalista che spazia dall'ambito umanistico a quello giuridico-economico ed ingegneristico-informatico. “La nascente collaborazione - sottolinea il rettore Loia - sarà presentata nel corso del primo Senato accademico e formalizzata in un protocollo d'intesa che contemplerà una cooperazione scientifica e didattica, con un programma di scambi internazionali tra studenti e studiosi dei due atenei”.

Torna su
SalernoToday è in caricamento