menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Protocollo anti usura: intesa tra commercialisti ed "Emergenza Legalità Onlus"

All'OCC, Organismo di Composizione della Crisi, ente terzo, imparziale e indipendente, può rivolgersi un debitore che non rientri nelle categorie soggette alle procedure fallimentari, al fine di far fronte all'esposizione con i propri creditori

E' stato siglato stamattina, giovedì 14 marzo a Salerno, presso la sede dell’Ordine dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili, il protocollo d’Intesa tra l’Organismo di Composizione della Crisi (OCC) da sovraindebitamento dell’ODCEC Salerno e l’Associazione “Emergenza Legalità Onlus”. Saranno entrambi in prima linea per portare a conoscenza del grande pubblico le possibili soluzioni e strumenti legali per risolvere l’insolvenza civile e salvaguardare diverse categorie in sofferenza debitoria dalla trappola dell’usura.

Il progetto

L’Organismo di Composizione delle Crisi (OCC) da sovra indebitamento dell’Ordine dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili di Salerno è l’ente terzo, imparziale e indipendente, al quale un debitore che non rientri nelle categorie soggette alle procedure fallimentari può rivolgersi al fine di far fronte all'esposizione con i propri creditori. 

La composizione

L’OCC è presieduto dal presidente dell’Ordine dei Commercialisti di Salerno Salvatore Giordano che ne ha designato come Referente – che ha la funzione di coordinare l'attività dell'OCC garantendo terzietà ed indipendenza –  il dottore Alfredo Greco, stimato magistrato di lungo corso, già procuratore capo presso il Tribunale di Vallo Della Lucania. Consigliere dell’ODCEC delegato all’Organismo è il dottor Antonio Darino.

Chi può farne richiesta 

Categorie quali consumatori, lavoratori autonomi e piccoli imprenditori che non riescono a far fronte ai propri debiti, versano in una situazione di disagio e di bisogno possono rivolgersi all’Organismo per trovare le soluzioni più idonee al risanamento della propria situazione attraverso gli strumenti previsti dal legislatore. In questo modo potranno evitare le conseguenze scaturenti dalle ordinarie procedure esecutive, la più grave delle quali è la perdita della propria abitazione. L’OCC, verificati i requisiti d’accesso alla procedura, nomina un gestore della crisi tra i professionisti abilitati iscritti presso l’ente (ad oggi sono circa 85 i gestori nell’elenco) il quale predisporrà l’istanza di composizione presso il Tribunale individuando, tra le strade possibili previste dalla normativa – piano di rientro, accordo con i creditori o peculiare procedura di liquidazione sotto la guida del Tribunale.

Le reazioni

"Da due anni siamo a favore di azioni nel sociale: è un’occasione per dimostrare che le istituzioni sono al fianco dei cittadini. Abbiamo firmato una convenzione che permetterà l’accesso all’Organismo di Composizione della Crisi in maniera agevolata, con costi bassi. Gli iscritti all’OCC saranno a disposizione con tariffe più basse per liberare i cittadini dal problema dell’usura", ha spiegato Salvatore Giordano, presidente dell’Ordine dei Commercialisti di Salerno. "Condividiamo questo progetto e le finalità: il sovraindebitamento è il passaggio successivo all’usura. Una persona gravata da debiti non può avere finanziamenti da banche e si espone agli usurai. Sarà svolta un’attività di monitoraggio e di prevenzione, affinché le persone possano acquisire la tranquillità che prima non c’era", hanno aggiunto i referenti dell'associazione “Emergenza Legalità Onlus”.


 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento