rotate-mobile
Venerdì, 21 Gennaio 2022
Cronaca Vallo della Lucania

Influenza aviaria, la Regione estende zona di sorveglianza ad altri 20 comuni

La giunta regionale ha ritenuto necessario istituire una zona di sorveglianza anche ai comuni nel raggio di 10 chilometri dal comune di Stella Cilento, centro del focolaio

Influenza aviaria, la Regione Campania adotta nuove misure, dopo il focolaio riscontrato dall’Istituto zooprofilattico sperimentale di Salerno, scoperto all’interno di un piccolo allevamento nel comune salernitano di Stella Cilento. 

Gli altri comuni attenzionati

La giunta regionale ha ritenuto necessario istituire una zona di sorveglianza anche ai comuni nel raggio di 10 chilometri dal comune di Stella Cilento, centro del focolaio, e che comprende decine di comuni cilentani – predisposti dall’Osservatorio Epidemiologico Regionale Veterinario – che dovranno ora attenersi all’applicazione delle misure previste dal decreto della Regione.

Irregolarità e violazioni, i sequestri 

La lista

Tra questi Omignano, dove lo stesso provvedimento è stato subito adottato dal sindaco Raffaele Mondelli, dopo la nota del Dipartimento di Prevenzione Veterinaria dell’Asl di Salerno. Si tratta di Casal Velino, Pollica, San Mauro Cilento, Sessa Cilento, Ascea, Castelnuovo Cilento, Ceraso, Gioi, Laureana Cilento, Lustra, Montecorice, Orria, Perdifumo, Perito, Prignano Cilento, Rutino, Salento, Serramezzana, Torchiara e Vallo della Lucania. In nessun comune sono stati riscontrati altri casi, oltre a quelli di Stella Cilento. Sarà previsto inoltre il censimento di tutte le aziende avicole e degli animali presenti, con sopralluoghi da parte dei veterinari ufficiali e sorveglianza sierologica e virologica.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Influenza aviaria, la Regione estende zona di sorveglianza ad altri 20 comuni

SalernoToday è in caricamento