rotate-mobile
Cronaca Polla

Picchiava la moglie davanti alle figlie: scatta il divieto di avvicinamento

Gli episodi finiti nel mirino della Procura sarebbero diversi. In una occasione la donna sarebbe stata aggredita dal marito riportando un trauma cranico, mentre in altre occasioni l’avrebbe minacciata con un’ascia o di buttarla giù dalla finestra

Avrebbe minacciato e picchiato la moglie, davanti alle figlie minorenni, per cinque anni. Per questo  un 50enne del Vallo di Diano è stato colpito dal divieto di avvicinamento nei confronti della consorte. Ad eseguire il provvedimento a difesa della vittima sono stati i carabinieri della Compagnia di Sala Consilina.

Le accuse

Gli episodi finiti nel mirino della Procura di Lagonegro sarebbero diversi. In una occasione la donna sarebbe stata aggredita dal marito riportando un trauma cranico, mentre in altre occasioni l’avrebbe minacciata con un’ascia o di buttarla giù dalla finestra. Di qui le indagini da parte dei militari dell’Arma che hanno portato alla misura restrittiva nei confronti del 50enne valdianese.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Picchiava la moglie davanti alle figlie: scatta il divieto di avvicinamento

SalernoToday è in caricamento