Lite condominiale tra parenti finisce in rissa a Vallo: vedova in ospedale

La donna sarebbe stata minacciata e picchiata dai parenti del compagno defunto per motivi in corso di accertamento. Su quanto accaduto indagano i carabinieri

Nella notte tra giovedì e venerdì si sono vissuti momenti di tensione in via Pizzolante, a Vallo della Lucania, dov’è andata in scena una violenta lite condominiale.

Il fatto

Secondo quanto ricostruito finora dai carabinieri, sembra che un gruppo familiare avrebbe organizzato una vera e propria  spedizione punitiva nei confronti di una vedova di 36 anni, la quale avrebbe litigato con una donna del gruppo, parente del suo compagno defunto, che abita sullo stesso pianerottolo. I parenti si sarebbero presentati davanti alla sua abitazione. E dopo aver sfondato la porta d’ingresso, armati di bastone e coltelli, l’avrebbero minacciata di morta e trascinata per i capelli prima sul pianerottolo della palazzina e poi nel parcheggio sottostante, dove l’avrebbero colpita ripetutamente provocandole diverse ferite. Questa la versione dei fatti raccontata in una formale denuncia dalla vittima ai carabinieri, i quali hanno avviato subito le indagini per ricostruire l’esatta dinamica dell’accaduto ed accertarne le responsabilità. I sanitari del 118 hanno soccorso la vedova e anche due familiari intervenuti per difenderla e li hanno trasportati in ospedale per le cure del caso. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm 3-4 dicembre: cosa cambierà, le anticipazioni

  • La strage del Covid-19: muore nella notte 33enne incinta, Nocera piange Veronica

  • In arrivo nubifragi in Campania: le previsioni meteo per Salerno e provincia

  • Beccato alla guida senza mascherina: multato conducente in autostrada

  • Morte di Veronica, la Lucarelli contro un giornalista locale: "Era importante specificare che fosse innamorata?"

  • Riapertura scuole in Campania, tamponi su docenti e alunni: De Luca firma l'ordinanza

Torna su
SalernoToday è in caricamento