menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Venerdì Santo, Polichetti ringrazia il Vescovo Bellandi

Polichetti: "Ci auguriamo che a questo seguiranno tanti altri gesti simbolici e pragmatici che ci aiutino a riscoprire, mutatis mutandis, l’importanza di una autorevoli guide spirituali"

Ha apprezzato l'iniziativa dell'Arcivescovo di Salerno, Andrea Bellandi annunciata per il venerdì santo, il responsabile nazionale UDC Sanità e Politiche Sociali, nonchè responsabile provinciale Sanità della Fials, il dottor Mario Polichetti. "Apprendiamo dalla stampa locale che Venerdì Santo 10 aprile l’Arcivescovo di Salerno, partendo dal nostro ospedale, dopo aver impartito la benedizione per gli ammalati, attraverserà in pick-up l’itera città alla volta della Chiesa Cattedrale dove, una volta giunto, benedirà Salerno ed l’ intera Arcidiocesi. - ha detto -  E’ un gesto simbolico di grande significato religioso e sociale e sta, a nostro parere, a significare la grande vicinanza che la Chiesa Universale e quella Particolare hanno nei confronti della gente che soffre e dell’intera umanità stretta nella morsa agghiacciante della pandemia e nei confronti di tutto il mondo degli operatori di salute che, ultimamente, da negletti che erano, hanno riconquistato il ruolo centrale che per giustizia e necessità spetta e spetterà loro nell’ambito della società".

L'augurio

Il responsabile ha anche sottolineato come "la nostra società abbia bisogno di questi gesti ed ha soprattutto bisogno di ritrovare e riscoprire l’importanza di un Magistero che, senza voler offendere nessuno, negli ultimi decenni ci è sembrato sempre più lontano dai problemi sociali che affliggono l’uomo moderno ed ha affievolito la fondamentale funzione di guida per la crescita religiosa, morale, sociale e culturale, ripiegato in un colpevole isolamento, non avendo saputo cogliere per tempo i mutamenti veloci e talvolta insidiosi che la storia dell’umanità andava prendendo". Infine, l'auspicio di Polichetti:


Ci auguriamo che a questo seguiranno tanti altri gesti simbolici e pragmatici che ci aiutino a riscoprire, “mutatis mutandis” l’importanza di autorevoli guide spirituali che condividano sinceramente i drammi e le gioie di una società in continua evoluzione ed in affanno.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Indice RT: in Campania il più basso d'Italia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento