menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Sacchettti di spazzatura abbandonati lungo via Panoramica

Sacchettti di spazzatura abbandonati lungo via Panoramica

Via Panoramica, rifiuti in ogni angolo verde: le proteste dei cittadini

Cumuli di spazzatura, in alcuni casi addiruttura vere discariche a cielo aperto, in via Panoramica, sul Masso della Signora, a Giovi e all'uscita della Tangenziale di via Irno

E' sufficiente allontanarsi di qualche km dal centro cittadino e soffermarsi sul verde che costeggia l'asfalto delle strade, per notare cumuli di rifiuti, in alcuni casi addirittura vere e proprie discariche a cielo aperto, frutto dell'inciviltà di cittadini che, senza porsi scrupoli, individuano posti poco frequentati per sversare la propria spazzatura. In via Panoramica, a Giovi, all'uscita della Tangenziale di via Irno, lungo le aiuole di via Laspro: queste solo alcune delle mete scelte da chi non rispetta l'ambiente per liberarsi dei propri rifiuti.

Ad accorgersi delle micro-discariche, per lo più, cittadini in cerca di polmoni verdi in grado di ospitare i giochi dei loro bambini. "Avevo pensato di portare i miei piccoli sul Masso della Signora, in via Panoramica, per far loro respirare un pò di aria pura, senza allontanarmi troppo da casa - racconta la signora Rosa Russo - ma sono dovuta scappar via: cartacce, scatole di preservativi, sacchetti, infatti, hanno ricoperto l'intero manto d'erba, inquinando quello che poteva essere un bellissimo prato per i bimbi".

Proprio lungo il ciglio della strada di via Panoramica, numerosi i rifiuti che "decorano" il verde, sotto gli occhi poco attenti di automobilisti in corsa. Da circa una settimana, intanto, restano "ospiti" degli alberi di fronte Parco Pinocchio, altri sacchetti accumulati in quello che potrebbe essere un prato ad hoc per gli amici a quattro zampe.

"Sono necessari maggiori controlli per tener a freno l'inciviltà delle persone che non si preoccupano minimamente del loro abbassare vertiginosamente il livello della qualità della vita dei propri figli, inquinando le poche fonti di ossigeno che esistono in città", ha concluso il signor Giovanni, marito della signora Russo. Deserto, dunque, di mattina, il Masso della Signora, suggestiva collina da cui i salernitani si tengono ben alla larga poco dopo averla perlustrata, per via dei rifiuti e della mancanza di igiene che la caratterizza.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Campania verso la zona "arancione", ecco cosa cambia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Punta Campanella: avvistato un esemplare di balena grigia

  • social

    Laureana Cilento, consiglieri donano fiori alle piazze del paese

  • social

    Lotto tecnico, continuano le vincite: ecco i nuovi numeri

Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento