rotate-mobile
Cronaca Atrani

Accusato di aggressione, assolto vicesindaco di Atrani

Dopo le indagini delle forze dell'ordine e della magistratura, la vicenda è stata archiviata, mentre il cittadino che aveva sporto denuncia è stato imputato per calunnia

Il vicesindaco di Atrani, Michele Siravo, è stato assolto dall'accusa di lesioni personali. A quasi un anno dai fatti, la vicenda è stata archiviata.

Il commento

"Dovrei essere contento per l'archiviazione del procedimento penale; non riesco ad esserlo del tutto: è impossibile non riflettere sulle cattiverie che alcuni sono disposti a perseguire pur di raggiungere i loro scopi. Cattiverie perpetrate nei confronti di amministratori locali, parenti, amici, noti professionisti e dipendenti comunali. Cattiverie che hanno come solo ed unico scopo la distruzione fisica, mentale e professionale dell'avversario e l'inutile creazione di un clima di odio sul territorio. Troppo spesso vi sono comportamenti criminosi che hanno il solo scopo di non far lavorare serenamente dipendenti comunali e amministratori locali. È opportuno che gli organi preposti tutelino loro e il loro lavoro da certe azioni criminose che provano ad influire sulla libertà di agire degli organi di cui fanno parte e da turbamenti che alterano il normale andamento e svolgimento dell'attività funzionale", ha dichiarato il vicesindaco, Michele Siravo.

I fatti

La vicenda risale al luglio del 2021 quando, un cittadino della località costiera aveva sporto denuncia presso i carabinieri di Amalfi, dichiarando di aver ricevuto percosse e "spintoni" dal vicesindaco e integrando successivamente la denuncia con il reato di lesioni personali. Dopo le indagini delle forze dell'ordine e della magistratura, la vicenda è stata archiviata, mentre il cittadino è stato imputato per calunnia.  
 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Accusato di aggressione, assolto vicesindaco di Atrani

SalernoToday è in caricamento