rotate-mobile
Cronaca Pontecagnano Faiano

Presunti maltrattamenti ad una diversamente abile al Maximall: identificate le due donne, si indaga

Identificate sia la diversamente abile, una 60enne di Montecorvino Pugliano affetta da demenza precoce, che l’accompagnatrice, un’operatrice socio sanitaria (sulla quale gli inquirenti mantengono il riserbo dovuto agli accertamenti in corso)

Il video dei presunti maltrattamenti al Maximall che ha fatto il giro del web, non è passato inosservato ai carabinieri. Ieri, i militari di Montecorvino Pugliano hanno identificato le donne riprese in quel filmato diffuso in rete in questi giorni e girato all’interno del centro commerciale di Pontecagnano Faiano.

L'identificazione

Sabato 9 settembre, il video ha ripreso una donna non autosufficiente, seduta su una sedia a rotelle, la quale sembra venga colpita con uno schiaffo dall’accompagnatrice. Gli accertamenti effettuati dai militari alle dipendenze della Compagnia di Battipaglia hanno permesso di identificare sia la diversamente abile, una 60enne di Montecorvino Pugliano affetta da demenza precoce, che l’accompagnatrice, un’operatrice socio sanitaria (sulla quale gli inquirenti mantengono il riserbo dovuto agli accertamenti tuttora in corso) chiamata dal marito della donna per assisterla. Si indaga, dunque, per far luce sull'episodio che ha indignato il web.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Presunti maltrattamenti ad una diversamente abile al Maximall: identificate le due donne, si indaga

SalernoToday è in caricamento