Cronaca

Padre e figlio disabile aggrediti e rapinati a Vietri: arrestati due minori salernitani

L'episodio si è verificato in località Dragonea. Tempestivo l'intervento dei carabinieri che, nel giro di poco tempo, sono riusciti a bloccare i due malviventi in via Teresara

Sono accusati di rapina aggravata in concorso due ragazzini di 16 anni arrestati dai carabinieri a Vietri sul Mare. I due giovani (P.V di Salerno e M.L.P di Vietri), armati di pistola e coltello, hanno bloccato, in località Dragonea, un 53enne, che era insieme al figlio invalido (un 20enne in sedia a rotelle), intimandogli di consegnare il denaro che avevano nelle tasche.   

L'aggressione

Al loro diniego, P.V. e M.L.P. si sono scagliati contro di loro percuotendo il padre con il calcio della pistola e scaraventando a terra il figlio (lesioni rispettivamente computate in 10 e 3 giorni di prognosi). Subito dopo si sono dati alla fuga portando via solo un orecchino d’oro. Le vittime hanno segnalato subito l’accaduto alla centrale operativa di Salerno che ha inviato sul posto i militari della Stazione di Vietri sul Mare insieme ai colleghi dalla Sezione Radiomobile, i quali sono riusciti, tempestivamente, a bloccare i due giovani in via Teresara. Nonostante si fossero disfatti delle armi e della refurtiva, i due sedicenni sono stati identificati come i responsabili materiali della rapina. Per questo sono stati arrestati su disposizione dell’Autorità Giudiziaria e associati al CPA di Salerno, in attesa del giudizio di convalida previsto per oggi.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Padre e figlio disabile aggrediti e rapinati a Vietri: arrestati due minori salernitani

SalernoToday è in caricamento