menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tensione a Pastena, due vigili urbani presi a calci e pugni da un commerciante

I caschi bianchi stano effettuando alcune contravvenzioni alle automobili parcheggiate in malo modo o in doppia fila. L'ira delle sigle sindacali contro il Comune

Momenti di tensione a Pastena, tra via Trento e via Loria, dove due vigili urbani, C.C e V.G le loro iniziali, sono stati picchiati da un commerciante mentre stavano effettuando alcune contravvenzioni alle automobili parcheggiate in doppia fila. Appena ha visto i caschi bianchi all’opera, l’uomo - da quanto si apprende - si è avvicinato intimando loro di fermarsi e poi li ha presi a calci e pugni non esitando a colpirli anche al volto. Alcuni testimoni dell’aggressione hanno subito allertato la sala operativa della polizia municipale, che ha inviato sul posto altre pattuglie. Il commerciante è stato arrestato e ora sarà giudicato con rito direttissimo.  

Immediate le reazioni delle sigle sindacali: “Ancora una vile aggressione a danno di dipendenti pubblici del Comune di Salerno. Questa volta – spiega il segretario della Cgil Fp Angelo De Angelis -  ad essere aggrediti due vigili urbani mentre svolgevano il proprio servizio di controllo sul rispetto del codice della strada. Aggressione ancora più grave e vile se si pensa che questi tutori dell’ordine pubblico si dedicano con abnegazione per la tutela di noi tutti ed il rispetto del vivere civile che si manifesta anche con l’osservanza delle regole del codice della strada”. Per De Angelis  “questo ennesimo episodio di inaudita violenza riporta in evidenza l’ormai atavico problema delle deficienze del sistema di sicurezza urbana, che già più volte abbiamo denunciato. La politica e la dirigenza del Comune non possono continuare a far finta di nulla ma devono perentoriamente intervenire con azioni mirate affinché tali episodi non si ripetino. Siamo disponibili ad ogni più ampia e fattiva collaborazione perché la sicurezza di coloro che operano a difesa di ogni singolo cittadino non sia più alla mercè di violenti e trasgressori di ogni regola del buon vivere civile. Infine “esprime totale solidarietà ai lavoratori colpiti, senza alcun motivo, nello svolgimento del proprio dovere, biasimando e condannando, senza se e senza ma, il comportamento incivile e violento di chi li ha colpiti”.

Parole simili dal segretario Csa Angelo Rispoli. “Quando c’è un aggressione ad un agente della Polizia Municipale è un aggressione alle persone perbene perché l’agente di Polizia Municipale è il difensore del vivere civile di una collettività. Esprimiamo – aggiunge - solidarietà ai colleghi e gli auguri di una pronta guarigione e nel contempo questo episodio ripropone la questione sicurezza dei caschi bianchi.  In primis bisogna ripensare ai mezzi di autodifesa individuale in dotazione (spray ecc). In secondo luogo la Polizia Municipale va riorganizzata.Non è pensabile che ad una certa ora del giorno presi dall’emergenza le pattuglie vengono indirizzate verso il centro cittadino lasciando sguarnita la zona orientale e quindi anche i colleghi che vi operano. Occorre, inoltre, un accordo interforze per garantire la sicurezza in città. E’ ora – conclude il vigile urbano Rispoli – che si metta mano alla dotazione organica della Polizia Municipale dato che si può, da subito, e nel rispetto dei parametri economici fare un concorso a tempo indeterminato per almeno 20 unità”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Salerno: San Matteo ed il miracolo dei leoni del Duomo

Attualità

Vaccinazioni in Campania, al via le adesioni degli “over 60”

Attualità

Covid-19: la Campania verso la conferma in zona rossa

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Lotto tecnico: nuove vincite per i lettori, i numeri

  • social

    Lotteria degli scontrini: i codici della seconda estrazione

  • social

    Prignano Cilento, dopo 50 anni ritorna l'aquila sul Monumento ai Caduti

Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento