Villa Wenner, la vicina si difende e Rosa Scarpa replica

L'avvocato Licia Cicchiello ha inviato alla nostra redazione alcune precisazioni dopo la denuncia pubblica fatta da una delle proprietarie della struttura di Pellezzano rispetto al dissequestro della stessa

“I Nas autorizzati al controllo hanno fatto soltanto il loro dovere. Dare la colpa alla vicina, cioè alla sottoscritta, è davvero inaccettabile”. A dichiararlo, alla nostra redazione, è l’avvocato Licia Cicchiello, tirata in ballo da Teresa Scarpa, una delle proprietarie di “Villa Wenner”, in merito alla vicenda legata al dissequestro temporaneo della nota struttura situata nel comune di Pellezzano.

Le precisazioni

“Prima di tutto - sottolinea l’avvocato Cicchiello - l’ordinanza del Gip di dissequestro per 30 giorni è stata emessa dal Gip di turno e non dal Gip titolare . E solo per la cura del giardino e delle pertinenze e non per uso personale o familiare.  I Nas hanno fotografato, invece, non solo le proprietarie ma anche ospiti ed amici che utilizzavano la piscina. Prima del sequestro avevano diffidato nei giorni precedenti le proprietarie a non utilizzare il sito, ma le Scarpa hanno continuato a violare l’ordinanza: da ciò la reiterazione dei sigilli, per esclusiva condotta delle proprietarie”.  

La risposta di Rosa Scarpa, una delle proprietarie di villa Wenner

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Campania, parte la zona gialla "rinforzata": ecco cosa si potrà fare (e cosa no)

  • Nuovo Dpcm e zona gialla per la Campania: ecco le nuove regole da rispettare

  • Nuovo Dpcm 15 gennaio: ecco cosa dovrebbe cambiare anche in Campania, nelle zone gialle riaprono i musei

  • In Campania il numero dei vaccinati è maggiore dei vaccini arrivati: la Regione si affretta a chiarire

  • Strada ghiacciata, incidente a catena in autostrada a Pontecagnano: quattro i feriti

  • Vaccino ad amici e parenti, indaga la Procura di Salerno: intervengono i Nas

Torna su
SalernoToday è in caricamento