menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Matricidio al rione Petrosino, Ausilio potrebbe essere dichiarato incapace di intendere e di volere

Il professore Antonello Crisci, come scrive Domenico Gramazio su Metropolis, è, infatti, effettuerà un'ulteriore perizia sull'uomo

Vincenzo Ausilio, l'uomo che il 22 novembre 2012 uccise la madre con circa 70 coltellate, potrebbe essere giudicato incapace di intendere e di volere. Sarà infatti il professore Antonello Crisci, come scrive Domenico Gramazio su Metropolis, il perito nominato dalla Procura di Salerno che domani farà visita all'uomo ricoverato presso l'ospedale psichiatrico giudiziario di Aversa.

Ausilio in primo grado fu condannato a 16 anni di carcere ed a 3 di ricovero obbligatorio presso la struttura casertana, ma, nel caso l'uomo fosse ritenuto incapace di intendere e di volere nel momento dell'omicidio della madre, la pena potrebbe ridursi di quei 16 anni di carcere e trasformarsi in un ricovero obbligatorio fino a 10 anni presso l'ospedale psichiatrico di Aversa. La perizia sarà pronta per la prossima udienza fissata per il 18 ottobre.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Razzo cinese, tra le traiettorie anche la Campania: "Restate a casa"

Salute

Moderna e Pfizer: ecco cosa cambia da lunedì

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento