menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il 2019 in Campania, il bilancio dei De Luca: "Anno straordinario"

Occupazione, asili nido, sanità, piano casa, Universiadi: il presidente della Regione Campania ha elencato obiettivi raggiunti e futuri attraverso un post pubblicato su facebook. Nel pomeriggio, conferenza di Piero De Luca

"E' stato un anno davvero straordinario. Abbiamo raccolto in un opuscolo di oltre 120 pagine, una parte delle mille cose realizzate nel 2019. Si fa fatica a credere che si sia potuto realizzare tutto questo". Con un lungo post pubblicato su facebook, il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca fa l'elenco degli obiettivi raggiunti.


I punti

Piano per il lavoro. E' partito il concorso regionale per 10.000 posti di lavoro. Entro febbraio i primi 3.000 giovani vanno a lavorare. Gli cambiamo la vita. E' stato realizzato l’evento straordinario delle Universiadi: 70 impianti costruiti o ristrutturati. Fuoriuscita, dopo dieci anni, dal commissariamento della sanità, avendo raggiunto gli obiettivi previsti. Abbiamo risanato il bilancio della Regione, che registrava un disavanzo di 5,8 miliardi di euro. Ricordo anche il Piano Casa, 135.000 abbonamenti gratuiti per gli studenti; Scuola Viva; nuovo concorso per i Centri per l’Impiego (641 posti). Sono stati acquistati 1.000 bus (200 consegnati) e 24 treni. E' stato attivato il pronto soccorso veterinario all’ASL NAPOLI 1. Sono stati raggiunti obiettivi pagamenti per il Programma di Sviluppo Rurale. E ancora gli Stati Generali della Cultura".

Gli scenari

"Approveremo a breve - prosegue De Luca - la nuova legge urbanistica, la legge sul commercio e sull’ambulantato.
Potrei continuare per ore. Abbiamo raggiunto, francamente, obiettivi storici. Occorre continuare così, impedendo che la Campania torni nella palude. Le nostre famiglie, le nostre imprese, contano più della politica politicante". 

Il bilancio di Piero De Luca
 

Nel pomeriggio, a Salerno, il deputato dem Piero De Luca ha tenuto una conferenza di fine anno. “E’ stato un anno di attività intensa – ha spiegato - svolta in collaborazione d’intesa con amministratori, sindaci, il Presidente della Provincia ed i Consiglieri Regionali. Ci siamo occupati di temi centrali da cui non si puo’ prescindere nell’ attività politica. Su tutti il lavoro: in provincia di Salerno abbiamo avuto vertenze importanti, come quella di Treofan, Italcementi e poi in Campania l’Ilvaform, a Napoli la Whirpool a Caserta la Jabil. Ne ho seguito in prima persona le varie fasi, con la convocazione di Tavoli tecnici al Mise ed incontri con i lavoratori. Ho avuto inoltre la possibilità di far  approvare nella Legge di Bilancio, la norma che consente di riattivare lo scorrimento delle graduatorie dei concorsi pubblici. Una norma importantissima per tutte le pubbliche amministrazioni e per tanti giovani  che aspirano ad entrare in modo più rapido, efficace e dinamico nel pubblico impiego. Ho seguito anche altre vicende-ha continuato il deputato Dem- legate agli investimenti, in particolare sullo sviluppo e la promozione delle Zes, le zone economiche speciali,  che sono state  abbandonate dal precedente governo, e che, invece, vengono rilanciate da quello attuale con la legge di Bilancio che prevede dei Commissari interlocutori unici con le imprese che verranno ad investire nei nostri territori". 

Le infrastrutture

"Ricordo le interrogazioni parlamentari e la petizione popolare per l’aeroporto Salerno-Costa D’Amalfi, atte ad evitare di perdere i finanziamenti per lo sviluppo ed il rilancio dello scalo che diventerà punto di riferimento in Campania quindi al servizio della Regione e della Provincia - ha detto il deputato dem - L’impegno per l’avvio dei lavori al porto di Salerno, il dragaggio dei fondali, l’allungamento della banchina, ed il parcheggio Multipiano. Non dimentichiamo il lavoro fatto sul tema dell’ edilizia scolastica con i sopralluoghi in diversi istituti del territorio, da Vallo della Lucania a Nocera Inferiore ed ovviamente Salerno con il finanziamento starordinario di 150mila euro per i lavori di ristrutturazione e messa in sicurezza dell’ Istituto Genovesi-Da Vinci. Non ultimo il tema della sicurezza con interrogazioni sul mancato finanziamento per i sistemi di videosorveglianza del territorio salernitano. Insomma-ha concluso De Luca-una serie di attività importanti che dovranno essere ulteriormente rilanciate nel prossimo anno d’intesa con le amministrazioni e gli Enti. Questo è il nostro modo di intendere la politica con poche chiacchiere e propaganda e molti fatti concreti che spero di riuscire a portare avanti anche nel prossimo 2020”.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Razzo cinese, tra le traiettorie anche la Campania: "Restate a casa"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento