menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Alessandro Turchi

Alessandro Turchi

"Un vino per l'eccellenza": il 13 la presentazione del Fiano del Profagri

Negli ultimi mesi, infatti, nei terreni della scuola, in località Gromola, a Capaccio, è stata incrementata la superficie vitata coltivata ad Aglianico, Piedirosso e Fiano. Con la partecipazione degli alunni si è arrivati alla prima produzione del Fiano

Si terrà venerdì 13 marzo alle 10:30, presso la sede di Salerno dell'Istituto Professionale per l’Agricoltura in via delle Calabrie, la presentazione del progetto Un vino per l'eccellenza.Negli ultimi mesi, infatti, nei terreni della scuola, in località Gromola, a Capaccio, è stata incrementata la superficie vitata coltivata ad Aglianico, Piedirosso e Fiano. Grazie all’amore di tutto il personale della scuola, con la partecipazione degli alunni che ne hanno beneficiato dal punto di vista didattico, seguendo tutte le fasi di coltivazione fino alla raccolta delle uve, e grazie all’apporto di competenza degli operatori dell’azienda vitivinicola di trasformazione Polito, si è arrivati alla prima produzione del Fiano, annata 2014.

Il Fiano firmato Profagri, il cui nome è ancora top secret, in quanto sarà svelato proprio nel corso della manifestazione di venerdì, sarà il protagonista di una mattinata che si aprirà con il convegno di approfondimento sul progetto Un vino per l'eccellenza che vedrà il dirigente Alessandro Turchi spiegare il perchè. Alla tecnologa Dina Attanasio e alla studentessa, Valentina Rotolo, toccherà spiegare il come. Sarà poi la volta dell’enogastronomo, Giovanni Pignataro che darà il suo parere sulle eccellenze del territorio. A chiudere i lavori, gli interventi istituzionali dell’Assessore Regionale all’Agricoltura, Daniele Nugnes e del Presidente della Provincia, Giuseppe Canfora. A moderare il panel, il direttore SGA, Valerio Salvatore.

Poi a seguire il momento degustativo del Fiano, accompagnato da portate preparate al momento da 4 chef amici del Profagri: Gennaro Coppeta di Resilienza, Franca Feola de Le tre sorelle; Valentino Tafuri di 3 Voglie, Giovanna Voria dell'Agriturismo Corbella, che con i lori piatti contribuiranno ad esaltare qualità e rendimento del vino. All’evento prenderanno parte vari produttori di vino e ristoratori della provincia, rappresentanti di Slow Food Campania, di Legambiente Campania, di Coldiretti Salerno, di Confagricoltura Salerno, di CIA Salerno, dell’Associazione Italiana Sommelier, della Scuola Europea Sommelier Italia, con la delegata provinciale, Maria Manuela Russo che ha seguito in anteprima la degustazione del Fiano Profagri, eseguendo una prima valutazione del prodotto. Saranno presenti anche i sindaci dei comuni delle sei sedi (Salerno, Angri, Battipaglia, Capaccio, Castel San Giorgio e Sarno) dell’Istituto Professionale Agrario.

La produzione del vino sarà anche occasione per rimpinguare le casse della scuola. "Con le entrate registrate dalle vendite dei prodotti di 18 ettari di terreno a disposizione, l’agrario potrà far fronte a una parte delle spese scolastiche, come la manutenzione e il carburante dei pullmini scolastici utilizzati per gli spostamenti" ha commentato il dirigente Turchi su Il Mattino.


 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento