Vìola il divieto di avvicinamento al medico che picchiò: un uomo ai domiciliari

Si tratta di un 66enne di Castel San Lorenzo che era stato già raggiunto, lo scorso 10 ottobre, da un provvedimento di divieto. Nona rispettato la prescrizione ed i carabinieri lo hanno arrestato

Foto archivio

Un uomo di Castel San Lorenzo è stato arrestato (ai domiciliari) dai Carabinieri per non aver rispettato il divieto di avvicinamento al proprio medico che gli era stato già imposto lo scorso 10 ottobre, dopo aver picchiato il dottore.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La ricostruzione

La vicenda risale ai primi giorni di ottobre. Un 66enne aveva impugnato un bastone di ferro e colpito a più riprese il proprio medico, ferendolo alla testa e in varie parti del corpo. Il divieto di avvicinamentoo gli era stato subito notificato ma non lo ha rispettato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni 2020 in Campania: lo spoglio e i risultati/La diretta

  • Si laurea a 20 anni con Lode in Ingegneria Informatica: targa per un salernitano

  • Inizio dell'anno scolastico: 1° campanella il 28 settembre in altri 7 comuni salernitani

  • "Oggi voti? Certo, dopo il matrimonio mi reco al seggio": curiosità a Sassano per gli "sposi elettori"

  • Elezioni amministrative 2020: la diretta dello spoglio, i risultati

  • Elezioni regionali 2020: ecco chi è mister preferenze a Salerno città, i più votati

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SalernoToday è in caricamento