rotate-mobile
Cronaca Casal Velino

Litiga con la convivente: la lega e la picchia, arrestato a Casalvelino

Una notte da incubo, quella trascorsa da una ragazza di appena 18 anni: il suo convivente, dopo un litigio, l'ha legata e picchiata per tutta la notte

Dopo un litigio, l'ha legata con una fune, imbavagliata e riempita di calci e pugni per l'intera nottata. E' accaduto mecoledì a Casal Velino: la vittima, una ragazza di appena 18 anni, ha trovato il coraggio di parlare, allertando i carabinieri.

Il violento, 30enne residente a Casal Velino, già noto alle forze dell'ordine, era stato già denunciato più volte dalla ragazza per maltrattamenti. La scorsa mattina, la zia della vittima è andata a farle visita: l'uomo l'ha momentaneamente slegata per permetterle di aprire la porta e tranquillizzare la parente, convinto che la 18enne tacesse su quanto accaduto. Ma la ragazza, sconvolta, si è rifugiata nell'auto della zia che ha immediatamente allertato i carabinieri: i militari si sono precipitati sul posto, traendo in arresto il colpevole. Vicenda agghiacciante.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Litiga con la convivente: la lega e la picchia, arrestato a Casalvelino

SalernoToday è in caricamento