Pisciotta, maltratta un familiare: arrestato l'autore degli incendi alle auto

Già resosi responsabile degli incendi di diverse auto tra Centola e Pisciotta per i quali fu denunciato nel mese scorso, adesso è stato bloccato dai carabinieri mentre compiva atti di violenza e maltrattamenti nei confronti di un suo familiare

E' stato arrestato, un ventenne, già autore di atti incendiari a Centola, finito nuovamente in manette questa volta per violenza. Il pregiudicato di Pisciotta è stato fermato dai militari di Vallo della Lucania.

L'arresto

Già resosi responsabile degli incendi di diverse auto tra Centola e Pisciotta per i quali fu denunciato nel mese scorso, adesso è stato bloccato dai carabinieri mentre compiva atti di violenza e maltrattamenti nei confronti di un suo familiare. Il giovane è stato condotto presso la casa circondariale di Vallo della Lucania.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si laurea a 20 anni con Lode in Ingegneria Informatica: targa per un salernitano

  • Covid-19, De Luca firma l'ordinanza: movida di nuovo sotto controllo

  • Tromba marina devasta Salerno: alberi sradicati e tegole volanti, paura al "Galiziano"

  • Test sierologici gratuiti per Covid-19 e Epatite C: l'iniziativa a Salerno

  • Il maltempo mette in ginocchio la provincia: scattano evacuazioni a Sarno

  • Dramma a Montecorvino Pugliano, donna si impicca sul balcone di casa

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SalernoToday è in caricamento