Violenza sessuale su allieva minorenne a Cava: maestro di equitazione a rischio processo

L'uomo è stato denunciato dai genitori della ragazzina che, all'epoca dei fatti, aveva 15 anni. Al vaglio degli inquirenti le indagini condotte dai carabinieri

Un maestro di equitazione, originario della provincia di Caserta, è finito nel mirino della Procura di Nocera Inferiore con l’ipotesi di reato di violenza sessuale su minore.

L'inchiesta

Secondo quanto ricostruito, finora, dagli inquirenti, il 36enne avrebbe iniziato a corteggiare una sua allieva, all’epoca dei fatti 15enne, obbligandola anche ad avere rapporti di natura sessuale: se la giovane si fosse rifiutata - è la tesi dell’accusa -  lui avrebbe minacciato di non seguirla più nel suo percorso sportivo. Questo lo scenario emerso dalla denuncia presentata dai genitori della ragazzina ai carabinieri, i quali hanno avviato subito le indagini per ricostruire i presunti episodi di violenza, che si sarebbero consumati a Cava de’ Tirreni tra il mese di ottobre 2017 e luglio 2018. Al vaglio dei militari dell’Arma i contatti tra i due avvenuti anche via cellulare. Ora il maestro di equitazione rischia il giudizio. Nei prossimi giorni, su richiesta della Procura, si svolgerà l’incidente probatorio con la testimonianza della vittima. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Litorale di Salerno, spunta la diga soffolta per allungare la spiaggia

  • Salerno si stringe attorno a Carmine Novella, il Capitano ringrazia e promette: "Lotterò a testa alta"

  • Sviene quattro volte in un giorno e gira tre ospedali, poi il decesso: indagati 2 medici

  • Ospedale di Scafati, parla un paziente Covid: "Miracoli fatti in Campania? Qui mancano i caschi"

  • Covid-19: muore un 34enne ad Agropoli, nuovi casi a Caggiano e Pagani

  • Covid-19: muoiono altri 4 positivi, 11 decessi in 24 ore nel salernitano. Altri casi in 10 comuni

Torna su
SalernoToday è in caricamento