menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Una veduta del Duomo

Una veduta del Duomo

Virgo Fidelis, santa messa dell'arcivescovo Moretti al Duomo

ll Vescovo Luigi Moretti ha presieduto la santa messa in onore della "Virgo Fidelis", a Salerno. Celebrazione anche nella chiesa San Nicola di Bari di Casaletto Spartano, al cospetto dei carabinieri di Sapri

E' stata celebrata questa mattina al Duomo di Salerno, la santa messa in onore della “Virgo Fidelis” dall'arcivescovo monsignor Luigi Moretti. Gremita la Cattedrale per la ricorrenza in onore della Patrona dell'Arma dei Carabinieri. Gli uomini del Comando Provinciale di Salerno, l'associazione Nazionale Carabinieri e l'Opera Nazionale di Assistenza per gli Orfani dei Militari dell'Arma, infatti, hanno preso parte alla celebrazione. Al centro dell'omelia di sua eccellenza il Vescovo, la fedeltà e la sensibilità che caratterizzano i militari. A prendere la parola dopo la celebrazione, dunque, è stato il Comandante Provinciale dei Carabinieri di Salerno, il colonnello Fabrizio Parrulli: "La celebrazione della Virgo Fidelis risale all'11 novembre 1949, quando Sua Santità Pio XII proclamava ufficialmente Maria Virgo Fidelis Patrona dei Carabinieri, fissando la data della festa il 21 novembre, in concomitanza della sua presentazione al Tempio - ha ricordato Parrulli -  La scelta della Madonna Virgo Fidelis, come celeste Patrona dell'Arma, è indubbiamente ispirata alla fedeltà che, propria di ogni soldato che serve la Patria, è caratteristica dell'Arma dei Carabinieri che ha per motto: Nei secoli fedele. E fedeltà fino alla morte è quella del 1° Battaglione Carabinieri e Zaptiè mobilitato, che il 21 novembre del 1941, 70 anni fa, si sacrificò in una delle ultime cruente battaglie in terra d’Africa".

Lo stesso Parrulli, quindi, ha letto la motivazione della Medaglia d’oro al valor militare conferita alla Bandiera dell'Arma. In occasione della "Giornata dell'Orfano", istituita nel 1996, inoltre, Parrulli ha consegnato un assegno come contributo studio “buon profitto” da parte dell’Opera Nazionale di Assistenza per gli Orfani dei  Militari dell’Arma dei Carabinieri ai giovani Giovanni D'Alessio, Simone Cuccaro, Federico Antonio Voto, Giuseppina roberta Vallelunga, Sara Nigro e Antonella Vitale.

A celebrare la Virgo Fidelis, oggi, anche don Giuseppe Puppo, decano della diocesi di Teggiano Policastro, nella chiesa San Nicola di Bari di Casaletto Spartano. Drappi rossi e blu hanno decorato la chiesa affollata anche dagli studenti del luogo. Notevole, dunque, la partecipazione alla cerimonia coordinata dal Comandante della Stazione di Casaletto Spartano, maresciallo capo Antonino Campisi. Al termine della celebrazione, infine, è spettato al tenente Emanuele Tamorri, Comandante della Compagnia, recitare la preghiera del carabiniere dinanzi ad una pubblico attento.
 

 

 

 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Razzo cinese, tra le traiettorie anche la Campania: "Restate a casa"

Salute

Moderna e Pfizer: ecco cosa cambia da lunedì

Salute

Open day per Pfizer a Roccadaspide e per Moderna a Cava: le date

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento