rotate-mobile
Venerdì, 14 Giugno 2024
Cronaca

Festività Pasquali, l’Aiga è entrata in 35 istituti penitenziari

La nota stampa

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di SalernoToday

In occasione delle festività Pasquali, nell’ambito del progetto di sensibilizzazione e confronto promosso dall’ONAC – Osservatorio AIGA sulle carceri, l’AIGA è entrata in 35 istituti penitenziari su tutto il territorio.
La delegazione della sezione di Salerno, formata dagli avvocati Andrea Annunziata, Cristian Manniello, Mario D’Amato e Giuseppe Di Vietri – quest’ultimo della sezione di Vallo della Lucania -  ha visitato il giorno 5 aprile la Casa Circondariale di Salerno, accompagnata dalla Direttrice Rita Romano e dalla Dottoressa Monica Innamorato, Responsabile dell’area educativa. Nel corso dell’incontro, i giovani avvocati hanno potuto raccogliere dati relativi alla struttura penitenziaria, registrando i preoccupanti numeri relativi al sovraffollamento della popolazione carceraria da un lato e al sottodimensionamento dell’organico dall’altro.

Durante la visita, poi, la delegazione ha avuto modo di entrare a contatto con i detenuti e con la loro realtà quotidiana, accedendo alle celle e all’area didattica, dove i ristretti hanno la possibilità di seguire corsi, frequentare l’istituto alberghiero e la scuola secondaria di primo grado, oltre che dedicarsi svariate attività formative e culturali.  Grazie all’incessante lavoro della Direttrice e di tutto il personale presente, i detenuti e le detenute presenti hanno accesso a un considerevole numero di iniziative e spazi per cercare di sfruttare il tempo a propria disposizione per costruirsi un futuro al di fuori dell’istituto.

“Un’esperienza significativa e costruttiva, sia dal punto di vista umano che professionale. Abbiamo potuto constatare in prima persona le condizioni di vita dei detenuti e le difficoltà affrontate quotidianamente dal personale di Polizia Penitenziaria. Solo un incessante lavoro, portato avanti in primis dalla Direttrice Rita Romano, riesce ad attenuare le innegabili carenze strutturali e di organico dell’istituto” ha dichiarato l’Avv. Andrea Annunziata, referente ONAC di Salerno. L’iniziativa è stata un’occasione certamente importante per sensibilizzare l’opinione pubblica sulle condizioni dei detenuti e porre l’attenzione sulle criticità che coinvolgono gli istituti penitenziari, secondo le finalità perseguite dell’Osservatorio Nazionale AIGA sulle carceri. Queste le parole dell’Avv. Ugo Bisogno, presidente della sezione AIGA di Salerno: “Auspico che l’iniziativa possa costituire un punto di partenza per una collaborazione costante tra l’Amministrazione Penitenziaria e la giovane avvocatura, che può essere una vera e propria cassa di risonanza delle esigenze e delle proposte di modifica sugli ordinamenti penitenziari e sugli istituti carcerari”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Festività Pasquali, l’Aiga è entrata in 35 istituti penitenziari

SalernoToday è in caricamento