Cronaca Capaccio

L'assessore Giordano fa visita alla bagnina aggredita per difendere un cagnolino

L'assessore: "Questi esseri dopo l’accaduto scappano e fanno stalking a Michela che da giorni non è più libera di rientrare a casa da sola"

L’assessore alle Politiche Giovanili del Comune di Salerno, Mariarita Giordano, ha fatto visita a Michela Grandino, la bagnina aggredita alcuni giorni fa per aver difeso un cagnolino dalle bastonate di un gruppo di 5 bulli, sulla spiaggia di Capaccio. “Michela lavora come bagnina presso un Lido a Capaccio – ha scritto sulla sua pagina di facebook l’assessore – Domenica scorsa, mentre controlla dei bambini che si erano allontanati troppo, vede che in spiaggia libera un balordo sta bastonando un cane randagio indifeso (di taglia piccola). A quel punto ha intimato a costui di fermarsi anche perché il cane stava sanguinando. All’ennesimo richiamo inascoltato si avvicina e si trova accerchiata dai compari del balordo. In ogni caso libera il cane dal suo aguzzino usando le conoscenze della sua disciplina sportiva il takewondo ma viene aggredita in seguito da 5 persone del gruppo. Michela sfiora un pugno in un occhio riportando solo qualche contusione".

"Questi esseri dopo l’accaduto scappano e fanno stalking a Michela che da giorni non è più libera di rientrare a casa da sola. L’unica speranza è quella di prendere atto che ci sono persone come Michela che, senza riflettere un istante, si scagliano in prima persona contro questi episodi che feriscono il sentimento di pietà di ognuno di noi (di chi ha un cuore). Grazie Michela per la tua civiltà!", ha concluso la Giordano.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'assessore Giordano fa visita alla bagnina aggredita per difendere un cagnolino
SalernoToday è in caricamento