Cronaca

Gli studenti del liceo “Regina Margherita” in visita al dipartimento provinciale dell'Arpac

Agli alunni è stato illustrato quali sono i compiti e le funzioni dell’Arpac, ai sensi delle vigenti disposizioni legislative, per ciò che attiene alle tematiche di maggiore sensibilità ed attenzione

Gli studenti

Visita degli studenti del liceo statale “Regina Margherita” di Salerno al Dipartimento Provinciale dell’Arpac di via Lanzalone. L’iniziativa, svoltasi nell’ambito del progetto “alternanza Scuola Lavoro” in biotecnologie ambientali, approvato dal Miur, ha visto la partecipazione di venti studenti del IV anno della classe ad indirizzo Scienze Umane che, nella mattinata di oggi, accompagnati dal tutor Fedele Moria, sono stati ricevuti dal direttore del Dipartimento di Salerno Antonio De Sio, dal dirigente dell’Uoc dell’Area Analitica Anna Maria Rossi e dal responsabile di staff Gerardo Pellegrino. Dopo i saluti di benvenuto, gli studenti hanno visitato i laboratori dell’Area Analitica e alla presenza della dottoressa Rossi e dei dirigenti dottoriri Giancarlo De Tullio e Vincenza Angeletti, hanno avuto modo di verificare sul campo l’attività svolta dall’Arpac a tutela delle matrici ambientali.

In particolare, agli alunni è stato illustrato quali sono i compiti e le funzioni dell’Arpac, ai sensi delle vigenti disposizioni legislative, per ciò che attiene alle tematiche di maggiore sensibilità ed attenzione tra i quali i controlli effettuati dall’Area Analitica sulle acque potabili, di balneazione e dei fiumi, problematiche queste che hanno catalizzato, ulteriormente, l’attenzione da parte degli ospiti per la particolare sensibilità sociale nei confronti di tematiche che hanno una diretta e immediata ricaduta sull’ambiente e sulla salute. Il direttore De Sio, al termine della visita, nel porgere i saluti del Commissario dell’Arpac, Luigi Stefano Sorvino, ha rivolto il suo ringraziamento ai partecipanti evidenziando che è oltremodo importante che le istituzioni presenti sul territorio interagiscano tra di loro per dare il giusto rilievo a chi si operano nell’interesse della collettività. Quale occasione migliore, dunque, se non quella di aprire la Struttura alla Scuola preposta  com’è a formare i giovani ai quali va necessariamente insegnato che il futuro dell’umanità passa attraverso una maggiore e sempre crescente attenzione e sensibilità civica nei confronti delle tematiche ambientali. La disponibilità del Dipartimento di Salerno ad aprirsi al Territorio è ampia e totale e l’iniziativa di oggi, ha concluso il direttore De Sio, farà da apripista ad altri e sempre più frequenti incontri con la città, in linea con le direttive del nuovo Commissario Sorvino, per l’affermazione dell’Agenzia quale sentinella dell’Ambiente.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gli studenti del liceo “Regina Margherita” in visita al dipartimento provinciale dell'Arpac

SalernoToday è in caricamento