"Vitae": la raccolta di poesie dedicate alla vita

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di SalernoToday

Una raccolta di poesia, si intitola “VITAE”, il volume di poesie di Carmelo Perugia, ove si parla di grandi temi, l’autismo, gli affetti, la ricerca estenuante dell’oltre, ovvero temi vissuti, custodi della quotidianità, della vita, dell’amore, della paura, del forse. Ove tutto il reale è concepito come vivente, dove la vita si racconta, si canta, realtà ha radici profonde il nostro quotidiano, ove l’ esistenza si vorrebbe identificare con l'anima, ma spesso si scontra con la cruda realtà… Con “VITAE”, la lirica espressa ci mette di fronte alla necessità di afferrare posizione e dire, senza nessun ripiegamento né espediente, siamo qui, adesso, in questa società, riconosciamo la realtà, non diciamoci le bugie. Leggendo con attenzione i versi ed i canti, si osservano attentamente la metamorfosi del linguaggio letto, descritto, nei dettagli alla ricerca del nostro stare al mondo, non c'è nessun tempo perduto qui, perché la memoria che vive in queste poesie è trama dello stesso presente in cui siamo chiamati a vivere. L’animo del poeta si esprime, rappresentando, a chi legge, ciò che si vorrebbe nascondere, che non si vuole accettare, ma che è memoria della vita della realtà, delle umane esperienze, trame dello stesso presente in cui si è chiamati a vivere. Ed ecco, la ricerca di atmosfere, dei ricordi al seguito di dolori, ma anche dalla bellezza dell’inizio, del corso, del vissuto, “Antico, scritture del passato, canti già sentiti…”, e del presente che si scinge nel futuro, “la fiaccola che accende gli animi, ravviva i sogni…”. Il poeta è alla ricerca di ambienti che risiedono negli ambiti della propria esistenza, paragonandosi ad una formichina laboriosa, che porta a se pian piano, il turbamento di stati d’animo in eterna conflittualità. Ed infine la necessità di gridare al mondo intero, il dolore, la rabbia ma anche l’amore, quanto di vero è, quanto di vero sarà… Come per Terra Felix, parte dei ricavati andranno in beneficenza alle associazioni AIP, Airc e Telethon e alle famiglie in difficoltà. Tutto viene fatto per incoraggiare iniziative a sostegno degli istituti di ricerca e delle famiglie in forte disagio economico.“

Torna su
SalernoToday è in caricamento