menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Un momento della due giorni Sodalis

Un momento della due giorni Sodalis

“Volontariato e sussidiarietà", boom di presenze per la due giorni di Sodalis

Si è conclusa sabato la due giorni promossa dal Centro Servizi Volontariato Sodalis, con il patrocinio del comune. Presenti numerose scuole medie superiori provenienti da città e provincia che hanno preso parte ai laboratori

Da Montecorvino, Sapri, Amalfi, Pagani e ovviamente da Salerno città, sono giunti gli alunni delle ultime classi delle scuole medie superiori che hanno partecipato alla full immersion nel “Volontariato e sussidiarietà: nuove sfide per l'Europa che cambia", organizzata dal Centro Servizi Volontariato Sodalis, con il patrocinio del Comune. Ad ospitare la due giorni, venerdì e sabato, il complesso monumentale di Santa Sofia, dove numerose associazioni operanti sul territorio hanno tenuto interessanti laboratori incentrati sulle proprie attività, coinvolgendo i ragazzi.

Gli Amici di Voloalto di Battipaglia, "Papa Charlie", "I Sarrastri": questi solo alcuni dei gruppi giovanili di volontariato, culturali e di protezione civile, che hanno illustrato ai ragazzi la loro mission. E' spettato poi a Francesco Casillo dell’associazione “Porta Aperta” Onlus anti-usura parlare de “L’Orto dei bambini” e ad Antonio Cafaro dell’associazione Gopi soffermarsi su "Vieni anche tu”, progetti che hanno apportato il loro prezioso contributo al nostro territorio. A concludere la prima giornata della manifestazione, la consegna del premio a Studio Motive di Cava de’ Tirreni che ha disegnato il nuovo logo del Csv.

Sabato, infine, riflettori puntati su una ricerca sul volontariato salernitano condotta dal docente di Sociologia generale all’Università di Salerno, Massimo Pendenza, insieme a Csv Sodalis Salerno. Dalle interviste rivolte dal docente alle associazioni del nostro territorio, in particolare, emerge una difficoltà nella comunicazione pubblica, nonchè, per molti casi esaminati, problemi a creare rete tra le varie realtà sociali. Tra i dati forniti dal docente, quello relativo alle organizzazioni salernitane iscritte all’albo regionale che sono passate da 47 del 1995 a 193 del 2003, aumentando del 310% e l'altro sulla indagine della Fivol condotta nel 2001, secondo cui, rispetto alle 1636 campane, erano 389 le associazioni salernitane. Una due giorni intensa, dunque, che alternando momenti di riflessione ad altri di natura pratica, ha inteso tracciare un quadro del volontariato del nostro territorio, sensibilizzando, allo stesso tempo, i giovani sull'attivismo sociale.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Salerno: San Matteo ed il miracolo dei leoni del Duomo

Attualità

Vaccinazioni in Campania, al via le adesioni degli “over 60”

social

Superenalotto: vincita di 84.032,07 euro a Pagani

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Lotto tecnico: nuove vincite per i lettori, i numeri

  • social

    Lotteria degli scontrini: i codici della seconda estrazione

  • social

    Prignano Cilento, dopo 50 anni ritorna l'aquila sul Monumento ai Caduti

Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento