"Fate riaprire i mercatini": l'urlo dei venditori e dei salernitani, Loffredo fa appello al Governo

A fare "il tifo" per la riapertura dei mercatali del settore alimentare, anche molti nostri lettori che ci hanno segnalato rincari e lievitazioni di prezzi in negozi e market

"Apparteniamo al settore alimentare, siamo perfettamente in grado di gestire il flusso di clienti, alla pari di qualunque negozio o market e con il vantaggio di avere stand in luoghi aperti: fateci riavviare l'attività"

Lo ha chiesto, anche a nome di altri ambulanti di stand alimentari, Giovanni Crescenzo, venditore di frutta del mercato rionale di via Piave (nell'ultimo periodo trasferito presso piazza Casalbore per i lavori ndr): la Fase 2 dell'emergenza Covid-19, infatti, non prevede la riapertura dei mercatini. "Con le dovute precauzioni avremmo potuto lavorare da tempo, con il distanziamento degli stand e l'impegno a far sì che uno dei nostri addetti al lavoro monitorasse il flusso di clienti, per evitare assembramenti. Magari anche con l'uso di transenne per limitare l'area mercatale e controllarne gli accessi, scaglionandoli - ha sottolineato il venditore che, come tanti altri, da due mesi ha dovuto rinunciare al suo lavoro e al suo guadagno - Ci hanno abbandonati: noi venditori ambulanti di alimenti di prima necessità, siamo stati discriminati rispetto agli altri negozianti di alimentari e penalizzati economicamente. Anche il mercato agroalimentare vorrebbe una nostra ripartenza in quanto i guadagni maggiori derivano dai mercatini di quartiere. I miei e altri dipendenti non sanno come provvedere alla spesa: i disagi aumentano e nessuno ci aiuta. Facciamo appello al Comune di Salerno e al Governatore De Luca per aiutarci a ripartire in tempi brevissimi. Così, non possiamo andare avanti, mentre, tra l'altro, l'abusivismo aumenta". A fare "il tifo" per la riapertura dei mercatali del settore alimentare, anche molti nostri lettori che ci hanno segnalato rincari e lievitazioni di prezzi in negozi e market, specie per quel che concerne la frutta, e che attendono con ansia la possibilità di tornare ad effettuare i loro acquisiti agli stands.

Parla l'assessore

A esprimere vicinanza ai mercatali, confermando l'impegno del Comune di Salerno e della Regione a sollecitare il Governo, affinchè elabori un protocollo sanitario ad hoc e consenta la riapertura dei mercati, l'assessore comunale al Commercio, Dario Loffredo:

Sono tra i primi ad essere vicino al comparto degli operatori mercatali: il loro ruolo, in città, è infatti utile sia per ravvivare i quartieri e sia per calmierare i prezzi di frutta, verdura e altro. Ma il protocollo della fase 2 non prevede al momento il riavvio dei mercati: si tratta di una scelta del Governo e, come è noto,  non possiamo che rispettarla.

Noi stiamo già lavorando con tutti i colleghi ad ogni modo, sollecitando il Governo per la riapertura dei mercati, per i quali la nostra amministrazione ha anche investito molto con l'avvio di mirati lavori strutturali, tra cui quelli in via Robertelli e via Piave. Aspettiamo il protocollo ingienico per recepirlo e attuarlo e siamo pronti, dal canto nostro, con il nostro medico del lavoro, a mettere in moto la macchina operativa con accorgimenti da adottare, come igienizzazione, distanziamento sociale tra un banco e un altro e flessibilità sugli orari di apertura, per "spalmare" la clientela.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Mi unisco quindi all'appello delle associazioni di categoria e dei singoli operatori del settore, al Governo, per fare presto: noi siamo per la riapertura, ovviamente sempre nel rispetto della salute e della sicurezza della comunità che restano per noi prioritarie.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lockdown? Arcuri lo boccia, la Campania rinuncia e procede con la didattica a distanza. Chiesti bonus e congedi parentali

  • Covid, nuova ordinanza della Regione Campania: confermate le restrizioni

  • Campania: dietrofront sulla scuola, non riaprono neppure le elementari

  • Covid-19: torna l'autocertificazione in Campania, all'orizzonte un nuovo decreto di Conte

  • Nuovo Dpcm 25 ottobre 2020: stop anticipato a ristoranti-bar, si fermano palestre e cinema

  • Superenalotto, la Dea bendata bacia Salerno: vinti 25mila euro

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SalernoToday è in caricamento