menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Stir di Battipaglia, Ecoambiente replica al sindaco Melchionda

Il Presidente del Consiglio di Gestione Ecoambiente di Salerno Mario Capo, replica alla denuncia del sindaco di Eboli, Melchionda

Il Presidente del Consiglio di Gestione Ecoambiente di Salerno Mario Capo, replica alla denuncia del sindaco di Eboli, Melchionda: “Respingiamo le accuse. In questi anni EcoAmbiente ha impresso una gestione efficiente al ciclo dei rifiuti con una logica esclusivamente aziendale, senza guardare ai colori politici. Ci sorprende l’intervento del Sindaco Melchionda, solitamente non aduso alla polemica fine a se stessa, ma all’approfondimento dei problemi. Abbiamo spiegato con dovizia di particolari che l’aumento della tariffa per il conferimento dei rifiuti indifferenziati presso lo Stir di Battipaglia è legato unicamente al conferimento della frazione secca presso il TMV di Acerra".

"Pertanto, è assolutamente fuorviante ed ingiustificato il parallelo operato da Melchionda in ordine a paventate assunzioni che determinerebbero l’aumento della tariffa. Ribadiamo ancora una volta che presso EcoAmbiente Salerno S.p.a. sono presenti un contenuto numero (quattro) lavoratori interinali, i cui costi sono inferiori rispetto ad un’assunzione a tempo indeterminato, ed è presente una cooperativa che svolge servizi ausiliari, i cui costi sono esattamente la metà rispetto a quelli corrisposti per i medesimi servizi prima della gestione di EcoAmbiente Salerno. In questi anni EcoAmbiente Salerno ha impresso una gestione efficiente al ciclo dei rifiuti con una logica esclusivamente aziendale e, senza guardare ai colori politici, com’è ovvio che sia, ha valorizzato le risorse interne che avevano caratteristiche idonee per una crescita professionale e ha fatto ricorso a risorse esterne solo se strettamente necessario", continua Capo.

"I comuni, ed anche il comune di Eboli, potrebbero mostrare maggiore responsabilità fin da subito adempiendo agli obblighi verso la Società provinciale. Perciò, respingiamo qualsiasi accusa in ordine al paventato carrozzone politico ed invitiamo tutti a concentrarsi, responsabilmente, sui problemi da risolvere insieme e ad evitare di ingenerare false idee e confusione ingiustificata nei cittadini”, conclude il Presidente.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Campania verso la zona "arancione", ecco cosa cambia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento